“Sono pronto a tornare là fuori?” Tre meeting online per i ragazzi

Più informazioni su

Dal 3 all’11 giugno 2020 SONO PRONTO A TORNARE LÀ FUORI?

Un periodo così particolare, così straordinario, ha visto anche ragazze e ragazzi costretti a rimanere chiusi in casa, in un momento della propria vita in cui è più forte la spinta verso l’autonomia e l’indipendenza. Il bisogno di allontamento dalla famiglia, per sviluppare una propria identità, è fisiologico: cosa succede allora se, come in questi tre mesi di lockdown, non è possibile uscire nel mondo reale?

Il Comune di San Rocco al Porto lo chiede ai ragazzi dai 17 ai 25 anni del proprio territorio e a tutti quelli della cosiddetta “zona rossa”, attraverso tre meeting online, a cura degli educatori e psicologi della cooperativa piacentina L’Arco. L’appuntamento del 27 maggio è stato posticipato a mercoledì 3 giugno e prosegue lunedì 8 e giovedì 11 giugno, sempre dalle 18 alle 19.

Mercoledì 3 giugno | RicaricaMente
Lunedì 8 giugno | Stortytelling dal divano
Giovedì 11 giugno | Esperienze in connessione. Con Beatrice Bosini, Giulio Taroni, Martina Picca.

Tre pomeriggi in cui riflettere su questo particolare periodo, per riconnettersi con il modo esterno e incontrare virtualmente amici vecchi e nuovi. Un percorso per allenare le emozioni, rielaborando quanto abbiamo vissuto in questi giorni di quarantena, in cui i ragazzi potranno parlare di sé attraverso la musica, le serie tv, ma anche tramite arte, libri, meme, o anche solo ascoltare le storie degli altri. Ospiti dell’ultimo incontro, alcuni ragazzi che si sono attivati nell’emergenza in attività di volontariato o per la comunità: Giulio Taroni, organizzatore di eventi, che si è prestato come volontario temporaneo per la Croce Rossa Italiana, Beatrice Bosini, educatrice, diventata volontaria temporanea per la Protezione Civile di Piacenza, e Martina Picca, giovanissima scrittrice piacentina, che sta raccogliendo in un memoriale le storie e i ricordi di chi ci ha lasciato a causa del virus, la cui precedente opera edita da Officine Gutenberg concorre al Premio Campiello 2020.

Stefania Mazza, formatrice L’Arco, spiega l’idea alla base del progetto: “Tutti noi siamo stati travolti dagli eventi legati alla pandemia, anche da un punto di vista emotivo e psicologico: è stato ed è difficile, soprattutto per i giovani, trovare spazi e interlocutori con cui approfondire e districare i propri vissuti.” Da qui, è nato come risposta un format on-line, di cui ci parla dall’educatrice dell’Arco Daniela Dallavalle: “Ci piacerebbe che fosse uno spazio di benessere, in cui provare a dare un nome alle proprie emozioni. Tutti noi, non solo i ragazzi, siamo attraversati da tante emozioni, dal nero al giallo luminoso: impariamo a valorizzarle per farci trovare attivi per la ripartenza. Il punto di inizio è l’oggi, quello che sto provando e quello che ho vissuto in questi mesi, ma la spinta è verso il dopo. Abbiamo pensato all’idea di allenamento, perché sarà come un esercizio fisico, ci farà scendere qualche goccia di sudore, ma poi saremo in forma per tornare in pista”.

Aggiunge Monica Francani, psicologa L’Arco: “I ragazzi sono stati chiusi in casa, ma il mondo reale, non quello online, è la fuori, dove vorrebbero essere. Con chi hanno parlato del loro vissuto, dei momenti pesanti, delle insoddisfazioni, delle gioie, e di come stanno veramente? Questo momento è per loro, perché si prendano cura di loro stessi.”

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti, e prevede il rilascio di un attestato di partecipazione al termine, valido per il riconoscimento dei crediti formativi scolastici per i ragazzi delle superiori. L’iscrizione è necessaria a questa e-mail: sportello.info@comune.sanroccoalporto.lo.it. Maggiori informazioni sul sito del Comune di San Rocco al Porto e sul sito della cooperativa sociale L’Arco (www.arcopiacenza.it)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.