Tamponi, Stragliati (Lega) “Servono macchinari e produzione locale di reagenti”

“Ennesima retromarcia della Giunta Bonaccini che si era posta l’obiettivo di effettuare 10mila tamponi al giorno entro la metà di maggio, ma oggi ha già fatto slittare tale data a fine mese. Ebbene, lo ripetiamo per l’ennesima volta: se la Giunta vuole raggiungere realmente quota 15.000/20.000 tamponi al giorno nel prossimo autunno, occorrerà procedere con investimenti importanti per acquistare macchinari di ultima generazione e per avviare la produzione locale di reagenti”.

Valentina Stragliati, consigliere regionale piacentina della Lega, ripropone le “proposte che il Carroccio avanza da tempo alla Regione”. “Spiace dover constatare che Bonaccini si sta rivelando il governatore delle “incompiute”, ed è per questo che lo invitiamo a tenere in considerazione le nostre proposte, che hanno come obiettivo quello di arrivare a una sorta di autosufficienza regionale per la produzione dei componenti necessari per effettuare tamponi laringo-faringei, sulla scia di quanto sta facendo il Veneto. La Regione guidata da Zaia, infatti, ha acquistato, per mezzo milione di euro, un nuovo macchinario hi-tech e che sta consentendo all’azienda ospedaliera di Padova di avvicinarsi al traguardo di 100 mila tamponi processati per la rilevazione delle positività al nuovo coronavirus” – sottolinea Stragliati.

“La nuova strumentazione ha permesso di risparmiare molto tempo e di introdurre un parallelismo di ‘processazione’. Ora, infatti, il Veneto è in grado di processare 384 tamponi alla volta in dieci minuti. Non solo, la macchina precedente aveva bisogno di una quantità di reagenti che era cinque volte superiore a quelli necessari a questo nuovo macchinario. Oltre all’impegno per acquistare il nuovo macchinario, Stragliati chiede alla Giunta Bonaccini anche di “valutare con le strutture del Servizio sanitario regionale la possibilità di raggiungere una maggior autosufficienza grazie alla produzione locale di componenti utili all’effettuazione di tamponi laringo-faringei, quali sono i reagenti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.