“Tanti sanitari LGBT+ si sono presi cura dei nostri cari: cambiava qualcosa ai vostri occhi?”

Più informazioni su

GIORNATA MONDIALE CONTRO L’OMO-BI-TRANSFOBIA – La riflessione del Comitato Piacenza Pride

Corteo arcobaleno a Piacenza

Oggi 17 Maggio celebriamo la Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia. In tanti si chiedono se nel 2020 abbia ancora senso questa ricorrenza e se la comunità LGBT+ non sia in fondo già integrata nel nostro Paese. In Italia lo scorso anno sono stati quasi 200 i casi di omo-bi-transfobia denunciati: violenze, insulti, campagne d’odio, ma pregiudizi e stereotipi sono duri a morire anche in quei comportamenti quotidiani in apparenza meno gravi. Essere gay, lesbiche, transgender, bisessuali non è più una colpa come in passato, certamente lo riconosciamo, ma ancora oggi per noi rimane difficile poter vivere le relazioni al pari della maggioranza eterosessuale. Visibilità e riconoscimento istituzionale rimangono un obiettivo per la nostra comunità. Che Paese vogliamo essere? Cosa significa che le persone non sono pronte?

Durante l’emergenza sanitaria tanti professionisti LGBT+ si sono presi cura dei nostri cari: cambiava qualcosa ai vostri occhi? Eppure in tanti pensano ancora che gli omosessuali non dovrebbero fare certi lavori o anche crescere bambini. La ricerca scientifica ha da tempo sfatato questi pregiudizi, se ci rimangono dei dubbi non rimane altro che informarci: è una responsabilità verso noi stessi e verso la nostra comunità. Oggi, trent’anni fa, l’Organizzazione Mondiale della Sanità eliminava l’omosessualità dall’elenco delle malattie mentali. Ricordare è importante per costruire una società senza divisioni dove poter vivere l’amore senza pregiudizi.

Il Comitato Piacenza Pride 2021: Arcigay Piacenza Lambda, Il Grande Colibrì, Agedo Milano, Famiglie Arcobaleno Piacenza Associazione Arci

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.