Il saluto del questore Ostuni “Piacenza nelle ore più buie non si è mai piegata”

Il questore Pietro Ostuni, in procinto di lasciare Piacenza per un prestigioso incarico a Roma, è stato salutato tra gli applausi durante la cerimonia di consegna delle onorificenze al merito della Repubblica, in prefettura, in occasione delle celebrazioni del 2 Giugno.

Premiazione in prefettura

“Ho avuto l’onore di servire questa città e quello che ho apprezzato di più è stata la gente laboriosa, seria, anche nei momenti drammatici non si è mai piegata ho sempre visto tanta buona fede e tanto garbo” ha detto Ostuni, ringraziando il prefetto e la ministra De Micheli che “ha sempre fatto squadra”. “In questi anni abbiamo ottenuto grandi risultati nel calo dei reati abbiamo risolto tante situazioni di tensione con il dialogo ma non abbiamo mai tollerato l’illegalità. E non bisogna mai abbassare la guardia. Sono particolarmente affezionato al nostro sindaco Barbieri che ha dimostrato grande forza e determinazione senza mai piegarsi”.

Ostuni ha ringraziato tutte le istituzioni e anche il vescovo “che è stato un esempio, sono credente anche se non vado a messa tutte le domeniche ma ha guidato con le sue parole la nostra comunità”. Il questore ha poi ringraziato i sanitari “ho avuto 19 persone ammalate e tre hanno perso i genitori, se abbiamo superato questo momento drammatico è grazie anche a loro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.