Quantcast

Le Donne in Nero tornano a manifestare “Stop a spese militari e sì a investimenti per sanità e scuola”

Più informazioni su

“Le donne in nero di Piacenza – come tanti altri gruppi in Italia – tornano in piazza per denunciare la follia delle spese militari italiane”.

Lo annunciano le promotrici della manifestazione, in programma venerdì 19 giugno dalle 17 in poi all’inizio del Facsal, che si terrà rispettando le indicazioni di sicurezza: mascherine e “distanziamento sociale”. “A fronte della drammatica situazione del coronavirus – scrivono – l’Italia continua a investire in strumenti di morte, come l’acquisto di 90 cacciabombardieri F 35. Con 1 solo F 35 si potrebbero avere 1.350 letti in terapia intensiva. E’ solo un esempio tra tanti. Di cosa abbiamo bisogno? Di strumenti di guerra o di cura per la vita?”.

“Chiediamo – dicono – un drastico taglio delle spese militari, la riconversione delle industrie belliche e investimenti corposi nella scuola, nella sanità e nella difesa dell’ambiente. Un’economia per vita è quello che ci serve oggi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.