Rancan (Lega) “Festa della Repubblica è anche dell’orgoglio italiano e dell’Emilia Romagna”

Più informazioni su

“La manifestazione di oggi, in occasione della festa della Repubblica, è anche dell’orgoglio italiano, per dire a gran voce che c’è un’Italia e un’Emilia Romagna che non si arrendono e sono pronte a ripartire al meglio”.

Così Matteo Rancan, capogruppo piacentino della Lega in consiglio regionale, a margine del flash mob promosso dalla Lega e dal centrodestra, la cui manifestazione regionale si è svolta in piazza Maggiore a Bologna. “Come a livello nazionale, anche a livello regionale – ha aggiunto Rancan – chiediamo di passare dalle parole ai fatti e di mettere subito a disposizione gli strumenti necessari per dimostrare di essere vicini a chi fa fatica e a chi è stato dimenticato: vogliamo ripartire tutti al meglio. Alle piccole e medie imprese, ai commercianti, agli artigiani e alle partite Iva dell’Emilia Romagna, proprio come all’Italia, servono liquidità e aiuti a fondo perduto, fiducia, flat tax, zero burocrazia, pace fiscale”.

“Dopo la prova dell’emergenza Coronavirus il tempo è scaduto e noi chiediamo – ha sottolineato il capogruppo della Lega – una sanità territoriale che non penalizzi le aree più periferiche del nostro territorio regionale, un’attenzione per le nostre famiglie, i nostri bimbi e i servizi educativi che vengono erogati anche in sinergia col privato; infrastrutture adeguate e un vero miglioramento dei servizi di trasporto pubblico. Siamo così orgogliosi della nostra terra, delle potenzialità dell’Emilia Romagna e delle sue qualità che, proprio dopo la crisi dell’emergenza Coronavirus invitiamo tutti gli italiani a venire a fare le loro vacanze in Emilia Romagna, una terra con una maggiore autonomia gestionale, come quella che noi della Lega chiediamo, potrebbe diventare un vero modello di efficienza con effetti benefici per tutti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.