Sanità, Tagliaferri (Fdi) “A quando la riapertura dei piccoli ospedali sul territorio?”

L’emergenza da Coronavirus ha messo a nudo i ritardi del sistema sanitario emiliano-romagnolo: cosa pensa di fare la Giunta Bonaccini per “recuperare il terreno perduto”? A quando la tanto promessa riapertura dei punti nascita? Il Presidente della Regione pensa poi di riaprire le strutture ospedaliere dei piccoli Comuni?

Domande dirette quelle che Giancarlo Tagliaferri, consigliere regionale piacentino di Fratelli d’Italia, rivolto alla Giunta regionale con un’interrogazione a risposta scritta che prende le mosse dall’analisi della Corte dei Conti. La sentenza della massima magistratura contabile è netta: l’aver chiuso i piccoli ospedale sul territorio per concentrarsi sui grandi nosocomi ha prodotto, spiega la Corte dei Conti “l’impoverimento del sistema di assistenza sul territorio, divenuto sempre meno efficace, ha lasciato la popolazione italiana “senza protezioni adeguate” di fronte all’emergenza Covid”. Parole chiare che, a detta di Tagliaferri, si adattano bene alla situazione emiliano-romagnola in generale e piacentina in particolare dove “l’insufficienza delle risorse destinate al territorio ha reso più tardivo e ha fatto trovare disarmato il primo fronte che doveva potersi opporre al dilagare della malattia e che si è trovato, esso stesso, coinvolto nelle difficoltà della popolazione, pagando un prezzo in termini di vite molto alto”.

Da queste premesse l’interrogazione per sapere da Bonaccini se “dopo il ritardo con cui ci si è mossi per rafforzare le strutture territoriali nel pieno della pandemia, se non ritenga prendere in considerazione la riapertura di strutture sanitarie “minori” in modo da garantire adeguate protezioni anche alla popolazione dei piccoli Comuni e se l’amministrazione regionale non intenda sostenere con l’acquisto di attrezzature gli ambulatori di medicina generale che, superata la crisi, si troveranno ad avere la necessità di affrontare investimenti diretti a riportare le strutture sanitarie ad efficienza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.