“A Piacenza chiedilo a me” supera i 30mila iscritti “Info utili per i cittadini e tanta solidarietà”

“Forniamo informazioni utili per i cittadini, oltre all’opportunità di accedere a sconti in ristoranti e negozi, oltre ad aver promosso numerose iniziative di solidarietà, durante l’epidemia Covid e non solo”.

Claudia Castelli, ideatrice del gruppo Facebook “A Piacenza chiedilo a me“, a quasi 3 anni dall’avvio di questo nuovo servizio, può festeggiare gli oltre 30mila iscritti. “L’idea è nata da un’idea semplice: aiutare la comunità, fornendo suggerimenti e consigli sulla base dell’esperienza stessa degli utenti. Cerchi un idraulico o una pizzeria? Puoi chiedere al gruppo – spiega Castelli -. Poi il progetto si è ampliato, con rubriche di carattere legale, informatica, veterinaria, sport…Poi, grazie a un circuito di nostri affiliati, è possibile per gli utenti accedere a sconti e ad altre opportunità”.

Non solo, “durante l’emergenza Covid abbiamo sempre dato spazio a notizie ufficiali e di pubblico interesse, condividendo i post dell’Azienda sanitaria locale, abbiamo promosso iniziative di solidarietà, come l’asta benefica pro Croce Rossa e, nei prossimi giorni, un’iniziativa simile sarà dedicata a Angeli Randagi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.