Agricoltura, Rancan (Lega) “La Regione dice no a un diverso calcolo del deflusso minimo vitale”

Doccia fredda per gli agricoltori emiliano-romagnoli: la Regione ha bocciato la richiesta inoltrata, con un’interrogazione, dal capogruppo Lega ER, Matteo Rancan, che chiedeva “un diverso metodo di calcolo del Deflusso Minimo Vitale, che tenesse conto della variabilità idrologica dei corsi d’acqua appenninici, caratterizzati da periodi di magra prolungati seguiti da improvvise quanto rapide piene fluviali”.

La risposta della governo di via Aldo Moro sembra, infatti, inappellabile: “Non è assolutamente perseguibile la richiesta di misurazione della portata istantanea nel punto di prelievo, poiché la definizione stessa del Dmv rappresenta la portata istantanea che deve essere lasciata defluire a valle delle captazioni al fine di mantenere vitali le condizioni di funzionalità e di qualità degli ecosistemi”. Ma Rancan non ci sta e rilancia un appello alla Giunta per “ribadire la necessità che la Giunta utilizzi come metodo di rilevazione la “portata media giornaliera nella sezione di riferimento”.

Al centro della disputa fra il Carroccio ed il governo regionale c’è la definizione del Deflusso Minimo Vitale (DMV) dei torrenti: “In estate – spiega Rancan – gli enti gestori della rete irrigua, sono tenuti a ridurre drasticamente la quantità di acqua destinata ai canali d’irrigazione, con conseguenze dannose per le colture prive dell’apporto idrico necessario a completare il ciclo produttivo. In tutto il mondo, il DMV viene calcolato in base, innanzitutto, alle caratteristiche del fiume e della sua morfologia, apportando alla ‘formula tipo’ i correttivi peculiari. La nostra richiesta – conclude il capogruppo leghista – prende le mosse da un analogo approccio messo a punto in Lombardia dove è stata chiesta la sospensione del deflusso minimo vitale o almeno la definizione di procedure semplificate per la concessione della deroga”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.