Alla Biblioteca di Strada serata per ricordare le stragi di Capaci e Via D’Amelio

Le serate di cultura antimafiosa, promosse dall’associazione 100×100 in Movimento-APS presso la Biblioteca di strada del Comune di Piacenza, riprendono giovedì 16 luglio.

Appuntamento alle ore 21: “
Desideriamo onorare i martiri delle stragi di Capaci e Via D’Amelio del 1992, ricordandone l’altissimo valore morale e di dedizione al proprio dovere – spiegano i promotori -.
 Siamo convinti che, per esserne degni testimoni, sia necessario conoscere i meccanismi d’azione delle organizzazioni criminali che hanno colonizzato i nostri territori, per tentare di arginarne il potere soffocante.
 Non solo ricordo, bensì memoria attiva”.

Il programma prevede la proiezione di video, con testimonianze e dibattito aperto: “Faremo il punto anche sulla situazione locale – aggiungono -, che a giugno 2019 ha vissuto l’arresto dell’allora presidente del consiglio Giuseppe Caruso, oggi detenuto in regime di 41 bis, per il quale ha avuto inizio il processo “Grimilde”. Ospite della serata sarà Catia Silva, cittadina di Brescello (Reggio Emilia) che ha denunciato la presenza della ‘ndrangheta nel suo territorio, subendo per questo minacce e intimidazioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.