Sforza Fogliani eletto vicepresidente Abi e confermato alla guida di Assopopolari

Più informazioni su

Si è svolta nel pomeriggio del 10 luglio l’Assemblea ordinaria dell’Associazione Nazionale fra le Banche Popolari alla quale è seguito il Consiglio di amministrazione che ha deliberato il rinnovo delle cariche sociali confermando alla presidenza Corrado Sforza Fogliani, Presidente del Comitato esecutivo della Banca di Piacenza. Il Consiglio ha quindi espresso al Presidente un caloroso ringraziamento per il lavoro svolto e per aver accettato l’unanime designazione della Categoria per il prossimo triennio.

Alla vice presidenza sono stati confermati nella carica Mario Alberto Pedranzini (Consigliere delegato della Banca Popolare di Sondrio), Vito Antonio Primiceri (Presidente della Banca Popolare Pugliese), ai quali si aggiunge Vincenzo Formisano (Vice Presidente della Banca Popolare del Cassinate). In Consiglio sono stati riconfermati Mauro Ascione (Presidente della Banca di Credito Popolare), Edmondo Maria Capecelatro (Presidente della Banca Popolare del Lazio), Michela Del Piero (Presidente della Banca Popolare di Cividale), Tonino Fornari (Direttore Generale della Banca Valsabbina), Nicola Luigi Giorgi (Presidente della Banca Popolare di Lajatico), Gianluca Marzinotto (Direttore generale della Banca Popolare di Fondi), Leonardo Patroni Griffi (Presidente della Banca Popolare di Puglia e Basilicata), Luigi Sansone (Presidente della Banca Popolare delle province Molisane), Arturo Schininà (Presidente della Banca Popolare Agricola di Ragusa) e Flavio Zanini (Presidente Banca San Felice 1893).

I nuovi consiglieri di Assopopolari sono Angelo Carbone (Banca Popolare Vesuviana), Francesco De Leo (Banca Igea), Costanzo Perlini (Banca Popolare Valconca) e Domenico Simone (Banca Popolare di Bari). È stato riconfermato anche il Collegio sindacale con Francesco Lucifero, Rinaldo Scaccia (Direttore generale della Banca Popolare del Frusinate) e il Roberto Calzini (Direttore generale della Banca Popolare di Cortona). Nel corso dell’Assemblea delle Banche Popolari che ha presieduto, Sforza Fogliani ha illustrato i risultati raggiunti e, in particolare, i contatti avuti con la Commissione Banche, fra cui un’audizione. La Categoria rappresentata dall’Assopopolari esprime oggi sul territorio del nostro Paese una compagine articolata in 60 banche popolari cooperative e del territorio, 186 società  finanziarie, e oltre 250 corrispondenti con 600 mila soci e 6,3 milioni di clienti.

Sforza Fogliani eletto vicepresidente di ABI – Sforza Fogliani, che ha presieduto il Consiglio dell’Associazione Bancaria Italiana (nel corso del quale Antonio Patuelli è stato confermato alla carica di Presidente) come consigliere più anziano di carica, è stato eletto Vicepresidente dell’ABI per i prossimi due anni, carica che aveva già ricoperto prima del biennio sabbatico previsto dallo statuto dell’Associazione dei banchieri.

Con lui sono stati eletti Vicepresidenti, Alessandro Vandelli, vicario, (Amministratore Delegato BPER Banca), Francesco Giordano, (co-Responsabile Commercial Banking Western Europe UniCredit), Giampiero Maioli (Amministratore Delegato Crédit Agricole Italia) e Camillo Venesio (Amministratore Delegato e Direttore Generale Banca del Piemonte). Il Comitato Esecutivo dell’Abi ha completato la composizione del Comitato di Presidenza, ha nominato il Presidente del Comitato Affari Sindacali e del Lavoro (Casl), confermando Salvatore Poloni (Condirettore generale Banco BPM), ha nominato il Presidente del Comitato ristretto Piccole Banche, confermando Augusto Dell’Erba (Presidente Federcasse).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.