Quantcast

Cambio appalto e cambio contratto per le lavoratrici Iren Customer Care, indetto stato di agitazione

Investe anche Piacenza lo sciopero delle lavoratrici allo sportello di Iren. Diverse le mobilitazioni delle lavoratrici del Customer Care per la gestione degli sportelli Iren sfociate in iniziative di sciopero, l’ultimo lunedì 20 luglio. Si tratta di lavoratrici esternalizzate che gestiscono a Piacenza gli sportelli di via Sopramuro della multiutility.

Dal primo agosto rientreranno in un cambio appalto: “Questo vuol dire che il loro lavoro non cambierà di una virgola, ma visto il contratto applicato dal Consorzio Leonardo, le loro condizioni retributive e di inquadramento cambieranno eccome – afferma in una nota la Filcams Cgil di Piacenza -. Le lavoratrici hanno in essere un contratto di lavoro del comparto Commercio e Servizi, mentre il consorzio vincitore dell’appalto per la gestione del servizio, il Consorzio Leonardo, applica il contratto Multiservizi e offre compensazioni dal punto di vista salariale e normativo assolutamente insufficienti”.

Gli incontri precedenti tra Filcams e Consorzio Leonardo si sono conclusi con un nulla di fatto, l’ultimo, il 23 luglio. “Se non cambierà la posizione del Consorzio, che mette le lavoratrici in condizioni economicamente svantaggiose, saranno inevitabili altre proteste e altri scioperi – conclude la Filcams -. I lavoratori sono entrati in stato di agitazione e proclamato sciopero, non escludendo nei prossimi giorni anche delle fermate a sorpresa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.