Covid, Molinaroli racconta le storie di 200 vittime piacentine “Un esercito di eroi silenziosi”

S’intitola “La notte più buia. Piacentini morti per Coronavirus” il libro del giornalista piacentino Mauro Molinaroli, che racchiude le storie di oltre duecento persone del Piacentino morte per il Covid-19 e che l’autore ricorda per l’umanità, l’impegno professionale e per la tragedia vissuta.

Imprenditori, sacerdoti, liberi professionisti, politici e amministratori, docenti universitari, insegnanti, volontari, operai, sportivi. “Un esercito di eroi silenziosi – spiega l’autore – che improvvisamente non sono più tra noi. Sullo sfondo di una tragedia immane, emergono i drammi, la paura, ma anche il bisogno di tornare a vivere, dopo mesi di buio e di angoscia. Figure che hanno dato tanto alla società e che oggi fanno parte di una Spoon River tutta padana. Dal sindaco di Ferriere Giovanni Malchiodi al genetista Michele Stanca, dal politico a Elio Pavesi al direttore di Confindustria Cesare Betti. Ma anche gente che nella propria comunità era nota per il proprio impegno sociale”.

Il libro sarà presentato il 15 luglio alla Corte Biffi di San Rocco al Porto alle 18 nel cuore della Zona Rossa, presenti i sindaci di Piacenza, Codogno e San Rocco al Porto. (Fonte Ansa)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.