“Il mio augurio a monsignor Cevolotto è di ammirare l’umanità della terra piacentina”

Dopo oltre 12 anni, il vescovo Gianni Ambrosio lascerà la Diocesi di Piacenza, dopo la nomina di papa Francesco del nuovo presule, Adriano Cevolotto.

Non sarà tuttavia un brusco arrivederci: in attesa dell’ordinazione a vescovo di monsignor Cevolotto, vicario generale della Diocesi di Treviso, fino a settembre Ambrosio resterà a Piacenza, come amministratore apostolico. “E’ un momento importante, perché è il nuovo vescovo eletto e alle 12 lascio ufficialmente il ministero di vescovo, anche se resterà come amministratore apostolico; così ha voluto il Papa per continuare questo periodo di attesa – dice monsignor Ambrosio -. Sono lieto che il papa abbia scelto, un vescovo più giovane porterà spirito di giovinezza all’interno della nostra comunità. Lo accogliamo davvero con tanta gioia, viene nel nome del Signore, gli assicuriamo che tutto il popolo piacentino seguirà il suo cammino”.

“L’augurio che gli rivolgo è quello di ammirare la buona umanità di questa terra, che si è manifestata in tanti modi in particolare durante questa pandemia. Se sappiamo apprezzare le cose belle che sono a nostra disposizione, il cammino diventa più bello e più semplice per tutti” – conclude il vescovo Gianni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.