La protesta del Siap “In questura impianto di condizionamento fuori uso, pronti a manifestare”

“Alla questura di Piacenza l’impianto di condizionamento è completamente fuori uso”. A denunciarlo è il Siap (Sindacato Italiano Appartenenti Polizia) che si dice pronto a manifestare per chiedere il “ripristino di condizioni accettabili”.

“Gli Uffici della Polizia di Stato – dice il segretario regionale Sandro Chiaravalloti -, soprattutto in questo periodo di emergenza dovuta alla pandemia Covid-19, svolgono un costante presidio di legalità sul territorio e di assistenza e soccorso alle persone; pur con le misure imposte dal distanziamento sociale, anche in questi giorni gli uffici di polizia e in particolar modo le Questure della Repubblica assicurano nei loro locali i servizi al pubblico di ricezione delle denunce, di rilascio dei passaporti e dei permessi di soggiorno per decine di cittadini, oltre ad essere tenuti a garantire condizioni dignitose anche per le persone eventualmente sottoposte a misure limitative della libertà personale”.

“In questura a Piacenza, i cui locali sono stati costruiti in modo da avere una superficie finestrata, disperdente le situazioni di comfort interno e non isolante dalle condizioni climatiche esterne, preponderante rispetto alle strutture in laterizio, sembra di essere in una serra. Stiamo chiedendo alle autorità locali e al Ministero dell’Interno di adottare iniziative per ripristinare il funzionamento dell’impianto di condizionamento della questura e garantire condizioni di salubrità microclimatica e vivibilità minima ai poliziotti in servizio e ai cittadini che a vario titolo vi accedono. Non solo, anche presso la sala operativa della polizia stradale, presenziata 24 ore su 24, da tempo persiste lo stesso problema”.

“Pertanto – conclude Chiaravalloti -, se non saranno ripristinate condizioni accettabili, manifesteremo con ventilatori in mano per, ironicamente, rinfrescare i luoghi della questura e della stradale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.