“Insieme Piacenza”, un milione e 700mila euro per aiutare famiglie e piccole imprese in difficoltà foto

“Insieme Piacenza”, un milione e 700mila euro per aiutare famiglie e piccole imprese in difficoltà, oltre a sostenere nuove idee imprenditoriali, promosse in particolare modo dai giovani.

E’ questa la finalità del progetto di solidarietà, presentato nel Salone di palazzo Gotico a Piacenza, dal sindaco Patrizia Barbieri, insieme al vescovo Gianni Ambrosio, al presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano Massimo Toscani, al direttore regionale di Crédit Agricole Italia Davide Goldoni e a Mario Idda, direttore della Caritas diocesana di Piacenza e Bobbio.

Sono questi, infatti, i promotori di “Insieme Piacenza”, con l’obiettivo, è stato spiegato, di lasciare la porta aperta ad altri soggetti, intenzionati a mettersi a disposizione della comunità. Il progetto avrà una durata triennale, durante la quale verranno attivati efficaci e tempestivi strumenti di risposta alle difficoltà che il territorio piacentino, a causa dell’emergenza sanitaria legata al coronavirus, sta affrontando sul versante sociale, lavorativo ed economico.

Il coordinamento dell’attività resterà in capo alla Caritas Diocesana e si declinerà in diversi ambiti di intervento: aiuti materiali (alimentare, economico), sostegno psicologico – relazionale, sostegno abitativo, accompagnamento lavorativo, accompagnamento educativo a percorsi di autonomia, sostegno e accompagnamento allo sviluppo di nuove idee imprenditoriali (attraverso anche il micro credito).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.