L’associazione tartufai omaggia il personale sanitario piacentino “Grande affetto e vicinanza”

L’Associazione nazionale tartufai italiani Emilia Romagna rende omaggio agli operatori del Pronto soccorso dell’ospedale di Piacenza. Per ringraziare infermieri, operatori socio sanitari e medici impegnati in questi mesi durante l’emergenza coronavirus, il sodalizio ha voluto omaggiare i professionisti con un dolce pensiero.

Nella mattinata del 3 luglio una rappresentanza dei tartufai, guidata dal presidente Giuseppe Crescente, ha recapitato in ospedale i deliziosi cadeaux, appositamente confezionati per la donazione agli operatori. Il gesto è stato accolto con entusiasmo, a nome di tutta l’equipe, dal primario Andrea Magnacavallo e dalla coordinatrice Paola Nassani. “In questi mesi – hanno detto – la comunità ci ha dimostrato grande affetto e vicinanza. Ogni gesto, dal più piccolo al più grande, è stato di sprone per continuare a lavorare con il massimo impegno e dedizione”.

La generosità dei tartufai non inizia oggi – informa l’azienda sanitaria -: l’associazione aveva già fatto a marzo una donazione in denaro. Adesso che si è entrati nella fase 3, i soci hanno voluto venire di persona a portare il proprio pensiero all’equipe del Pronto soccorso. In particolare, agli operatori è stato donato un assaggio di tartufo e di crema di carciofi aromatizzata, di produzione locale: i fratelli Mara e Marco Comini, dell’azienda Ranca di Vernasca, hanno personalmente curato la confezione, per far sentire al personale il calore del loro gesto. La sensibilità e l’impegno sociale dell’Associazione nazionale tartufai italiani Emilia Romagna sono parte integrante della mission dei partecipanti al gruppo: basti pensare che a San Rocco, all’Isolone, i ragazzi disabili sono coinvolti in un’attività di ricerca all’interno di una tartufaia coltivata. La delegazione giunta in ospedale era composta da Marisa Rivoli, Alessandro Calda, Marco Comini, dal presidente Crescente e da Pietro Saggini, decano dei cercatori piacentini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.