Limitazioni coronavirus, “Più controlli nei locali e nei luoghi di aggregazione”

Intensificare i controlli nei locali e nei luoghi di aggregazione. Lo ha disposto il comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto Daniela Lupo.

Tra i vari argomenti trattati nel corso della riunione l’attenzione si è concentrata sulla “pianificazione dei servizi” e, in modo particolare, sulla tematica del “rispetto del divieto di assembramento e dell’osservanza delle misure di distanziamento sociale”, soprattutto presso gli esercizi pubblici e gli altri luoghi di ritrovo dei giovani, oltre che negli altri spazi di aggregazione di persone. “Proprio al fine di prevenire e contrastare fenomeni di affollamento – fa sapere la Prefettura -, è stata evidenziata la necessità che le attività di vigilanza, osservazione e controllo da parte delle forze di polizia territoriali avvenga con il concorso della polizia locale, con segnata attenzione proprio ai luoghi sensibili”.

Il prefetto ha evidenziato come risulti “indispensabile attuare tutte le misure possibili per attuare il bilanciamento tra le azioni preventive necessarie per contenere l’emergenza sanitaria con la tendenza alla socialità, tenendo ben presente che occorre dare prevalenza alla tutela della salute di tutti i cittadini, non sottovalutando l’importanza della ripresa delle attività economiche in generale”. Il comitato ha quindi convenuto di “intensificare i servizi di prevenzione a carattere generale e di controllo del territorio nei luoghi a maggiore vocazione turistica e ricreativa, in particolare nelle ore serali e notturne dei giorni di fine settimana, per garantire il rispetto delle misure tese ad evitare il verificarsi di assembramenti ed a rispettare la normativa e le linee guida sul distanziamento tra le persone”.

Alla riunione hanno partecipato il sindaco di Piacenza – e presidente della Provincia – Patrizia Barbieri, il questore Filippo Guglielmino, il comandante provinciale dei carabinieri colonnello Paolo Abrate, il tenente Colonnello Luca Elidoro per il comando provinciale della guardia di Finanza, l’ingegner Scrima e l’ingegner Baldini per il comando provinciale dei vigili del fuoco e il comandante della polizia locale di Piacenza, Giorgio Benvenuti. Nella successiva riunione di coordinamento delle forze di polizia in vista dell’esodo estivo, con la presenza anche del vicecomandante della polizia stradale Favari, è stato deciso di “continuare nell’attività di costante monitoraggio delle principali arterie viabilistiche del territorio in considerazione dei possibili flussi verso le valli piacentine e, segnatamente, della Valtrebbia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.