Lugagnano, l’Esercito fa brillare bomba a mano risalente alla seconda Guerra Mondiale

Nei giorni scorsi è stata rinvenuta una bomba a mano risalente alla Seconda Guerra Mondiale in un campo agricolo situato in località Lazzali di Rustigazzo, nel comune di Lugagnano Val D’Arda.

È stata la proprietaria dell’appezzamento di terra a scoprire l’ordigno bellico (nella foto) mentre si trovava a camminare assieme al suo cane. La donna ha quindi chiamato i carabinieri che si sono recati sul posto per gli accertamenti del caso. I militari della stazione di Lugagnano hanno quindi transennato l’area mettendo in sicurezza la zona. Nella prima mattinata di venerdì 10 luglio sono intervenuti gli artificieri dell’Esercito Italiano appartenenti al 2° Reggimento Genio Pontieri di Piacenza, che hanno rimosso in sicurezza la bomba a mano, un modello N36 di fabbricazione inglese, per poi farla brillare in campo aperto con una cartuccia di 100 grammi di tritolo.

A sovrintendere alle operazioni di bonifica dell’ordigno un equipaggio della Croce Rossa Italiana – Comitato di Piacenza con un’ambulanza con a bordo il personale delle componenti del Corpo Infermiere Volontarie, del Corpo Militare un gruppo di volontari e un medico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.