Musica sotto le stelle a Ponte dell’Olio: a luglio tre concerti targati Conservatorio Nicolini

Per tre sabati, a partire dall’11 luglio, il parco di Villa Rossi, a Ponte dell’Olio, ospiterà una serie di concerti targati Conservatorio Nicolini.

Si comincia questo sabato, 11 luglio alle 21.15, con il Trio Jazz Tartanella – Straniero – Mengotto; si prosegue sabato 18 con un concerto del Piacenza Saxophone Quartet mentre sabato 25 luglio Riccardo Sgroi e Stefano Milani chiuderanno la rassegna con un concerto di chitarra classica. “Ponte dell’Olio e la musica hanno un rapporto ultra secolare – dichiara l’assessore alla cultura del paese della Val Nure Fabio Callegari -. Quindi per noi è stato un motivo d’orgoglio intercettare la disponibilità del Conservatorio Nicolini che con i suoi concerti renderà più piacevoli le serate estive del nostro paese”.

Una collaborazione tra amministrazione comunale e Conservatorio nata per portare cultura sul territorio. “È sempre stata una mission del ‘Nicolini’ quella di diffondere cultura musicale sul terrotorio – afferma il direttore della scuola di via Santa Franca Walter Casali -. Questa è proprio l’occasione giusta per far ascoltare al pubblico diversi generi musicali, eseguiti dagli studenti del Conservatorio, all’aperto in una cornice suggestiva e accogliente”.

Al via dunque sabato 11 luglio con un concerto del Trio Jazz che nasce dall’incontro di Carmelo Tartamella, chitarrista cremonese dalla lunga esperienza concertistica, e attualmente studente al Conservatorio “Nicolini”, e di due giovani “leoni” del Jazz milanese, il contrabbassista Gianmarco Straniero, già diplomato in contrabbasso e presente nelle più autorevoli formazioni di jazz e swing dell’area Milano-Pavia-Piacenza ed il talentuoso batterista Mauro Mengotto, allievo al “Nicolini” già considerato, soprattutto per l’uso delle spazzole “Brush”, l’erede del grande Stefano “Brushman” Bagnoli.

Lo scopo del trio è quello di rendere omaggio alle formazioni di chitarra jazz trio più importanti della storia, come ad esempio “The Poll Winners” di Barney Kessell, o il famoso trio di Jim Hall. Il gruppo si è già esibito in importanti Festival e Club Jazz, accompagnando anche solisti e cantanti di fama internazionale. Il repertorio è basato su Standard Swing, Bebop e Cool con una costante attenzione anche agli stili più moderni, lasciando spazio anche a composizioni originali. E’ in preparazione il primo cd del gruppo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.