Piacenza nella morsa del caldo fino a domenica. Allerta ozono

Più informazioni su

Anche Piacenza nella morsa del caldo.

Dopo un’estate relativamente fresca, questa settimana l’anticiclone africano sta portando – come nel resto del Paese – temperature elevate, che nella nostra città raggiungeranno picchi fino a 38 gradi. L’allarme arriva anche da Arpae, che sul proprio sito annuncia il persistere di condizioni di disagio bioclimatico almeno fino a sabato 1 agosto nei centri abitati dei Comuni capoluogo di provincia e nelle aree di pianura dell’Emilia Romagna.

Giovedì 30 luglio – si legge – le alte concentrazioni di umidità dei bassi strati determineranno condizioni di forte disagio bioclimatico diffuso in tutti i capoluoghi di provincia e aree di pianura della regione, ad eccezione delle province di Forlì-Cesena e Rimini dove si avranno condizioni di solo disagio. La giornata di venerdì 31 luglio 2020 sarà caratterizzata da un forte disagio bioclimatico su tutta la pianura regionale, compresi i capoluoghi di provincia e nelle aree collinari di Piacenza e Rimini. Sabato 2 agosto il disagio bioclimatico si estenderà all’area collinare di Ravenna. Le temperature minime notturne saranno comprese tra 24 e 26°C nei centri urbani, leggermente inferiori nelle aree di aperta campagna. Domenica 2 agosto una massa d’aria più fresca rispetto all’attuale porterà a una leggera diminuzione delle temperature e a una maggior ventilazione.

Massima allerta anche sul fronte ozono, dove – sempre secondo quanto riporta Arpae – le condizioni meteorologiche stanno determinando il superamento della soglia di informazione in alcune province della Regione. Martedì 28 luglio 2020 sono stati infatti registrati in Emilia-Romagna alcuni superamenti della soglia di informazione per l’ozono (media oraria 180 µg/m3). Le concentrazioni hanno raggiunto i 195 µg/m3 a Badia (PR), i 188 µg/m3 a Castellarano (RE), i 188 µg/m3 a Parco Ferrari Modena e i 184 µg/m3 a Verrucchio (RN). Valori alti anche a Piacenza-Montecucco, dove nella giornata di mercoledì 29 luglio si è registrata una concentrazione di 177 µg/m3.

Almeno fino a sabato 1 agosto – informa Arpae – i valori di ozono rimarranno elevati con probabili superamenti, considerate le alte temperature e la radiazione solare che resterà elevata. Domenica 2 agosto una massa d’aria più fresca rispetto all’attuale porterà a una leggera diminuzione delle temperature e a una maggior ventilazione, fattori che dovrebbero far diminuire i valori di concentrazione dell’ozono.

BREAK TEMPORALESCO TRA GIOVEDI’ E VENERDI’ – Nonostante il grande caldo, nella serata di giovedì 30 luglio sono attesi in Regione alcuni temporali che potrebbero portare un parziale sollievo all’afa e alle alte temperature. La Protezione Civile Emilia Romagna ha infatti emanato un’allerta gialla, con validità anche per la Provincia di Piacenza dalle 12 di giovedì 30 luglio e per tutta la giornata di venerdì 31 luglio.

“Temporali intensi, forti raffiche di vento fino a 100 km/h e possibili grandinate – si legge nel bollettino -. Lo scenario meteorologico, previsto da alcuni modelli, potrebbe verificarsi dal tardo pomeriggio o serata di oggi, giovedì 30 luglio, sulle pianure emiliane, spostandosi gradualmente da quelle occidentali (Piacenza e Parma) verso est, fino a toccare il Ferrarese. In particolare sono le aree a ridosso del Po ad apparire le più coinvolte. I temporali potranno essere intensi ed accompagnati a raffiche di vento fino a 100 km/h, e a grandinate. I quantitativi di acqua potrebbero arrivare a 50-60 mm come valori puntuali. Attenzione al possibile rapido innalzamento dei livelli idrometrici nei canali e nel reticolato di bonifica in pianura. I fenomeni dovrebbero però esaurirsi già nelle prime ore di venerdì”.

L’Agenzia per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile, in raccordo con Arpae E-R, seguirà l’evoluzione della situazione; si consiglia di consultare l’Allerta e gli scenari di riferimento sulla piattaforma web: https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.