Ponte dell’Olio, le chitarre del Nicolini protagoniste nel parco di Villa Rossi

Due giovani studenti del Conservatorio Nicolini di Piacenza chiuderanno la rassegna musicale ad ingresso libero “I concerti del Nicolini a Ponte dell’Olio” sabato 25 luglio alle 21.15 nel parco di Villa Rossi.

I due chitarristi, allievi del Nicolini, Riccardo Sgroi e Stefano Milano, mostreranno le loro doti nel concerto chiamato “La rinascita della chitarra dal popolo all’Himalaya”; un titolo molto particolare ed ermetico, ma c’è una spiegazione. La fine del XIX secolo vede la chitarra classica ai margini del panorama musicale. Ignorata dal Romanticismo, sopravvisse grazie al successo in ambito popolare. Una condizione infelice che solo un grande genio musicale avrebbe potuto redimere: Andrés Segovia. Il suo desiderio era rinvigorire un repertorio scarno ed antiquato per restituire la chitarra al gotha della musica classica.
Missione realizzata unendo due fattori complementari. Da un lato, un corpo di trascrizioni dal grande prestigio musicale. Dall’altro, nuovi brani che esaltino le qualità espressive dello strumento valorizzando la tradizione popolare.

Questo concerto ripercorre la via indicata da Segovia. 
Riccardo Sgroi, studente al nono anno del Conservatorio Nicolini, eseguirà la Suite BWV 996 di J.S. Bach, definito da Segovia come «l’Himalaya della musica». Seguiranno cinque brani scritti appositamente per Andrés Segovia da Villa Lobos, Torroba e Haug, compositori a lui contemporanei. Ad eseguirli sarà Stefano Milani, studente di triennio (Diploma accademico di I livello) presso il Conservatorio Nicolini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.