Quantcast

Sabato a Travo Gad Lerner e Laura Gnocchi presentano il Memoriale della Resistenza italiana

Doppio appuntamento questa settimana con le Serate letterarie Giana Anguissola che animano l’estate 2020 di Travo.

Si comincia giovedì 23 luglio con lo storico Giorgio Eremo che nella piazzetta dell’asilo di via Borgo Est, dalle ore 21.15, presenta il suo libro Valtrebbia Monasteri, Torri e Castelli nelle convalli della Dorba di Mezzano, di Concese e di Bobbiano. Un volume che lo studioso piacentino, profondo conoscitore del complesso sistema castrense piacentino, ha dedicato a monasteri, torri e castelli nelle convalli della Dorba di Mezzano, di Concese (oggi Concesio) e di Bobbiano, tutte zone adiacenti alla più nota Val Trebbia. L’autore propone un viaggio avvincente attraverso un territorio poco esplorato, ricco di caratteristiche emergenze sia naturali che architettoniche, descrivendone le vestigia del passato ancora presenti e quelle che ai giorni nostri non esistono più.

Sarà invece una serata dedicata alla Resistenza e alla sua memoria, quella in programma per sabato 25 luglio in piazza Trento a Travo, sempre alle ore 21.15, e organizzata dalla sezione dell’Anpi di Travo in collaborazione con il Comune e con l’Anpi provinciale. Protagonisti d’eccezione saranno i Gad Lerner e Laura Gnocchi, curatori di Noi partigiani. Memoriale della Resistenza italiana, il libro edito da Feltrinelli (2020) e fortemente voluto dall’Anpi nazionale che raccoglie le storie, le testimonianze e le vicissitudini di partigiane e partigiani di ogni estrazione e classe sociale. In mezzo a nomi noti, come Aldo Tortorella o Lidia Menapace, sono presenti le voci di tanti partigiani attivi su tutta la penisola, compresa quella del nostro Eligio Everri, classe 21, nato a Bobbiano di Travo, prima Alpino in Val di Susa inviato in Montenegro e poi partigiano nelle nostre valli dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943.

Nel suo complesso, la realizzazione del memoriale – che si accompagna a un più ampio progetto multimediale – è stata una vera e propria corsa contro il tempo per dare voce a donne e uomini che nel 1943 erano giovanissimi, adolescenti o persino bambini. Cosa passava per la testa di quelle ragazze e di quei ragazzi quando furono chiamati a una scelta così estrema e rischiosa come quella di conquistare la libertà? Ricordi personali, episodi drammatici, dinamiche familiari, rievocazioni di figure ingiustamente dimenticate, ma anche riflessioni sul cammino incompiuto dopo la Liberazione si intrecciano in un racconto corale che riporta alla luce i valori civili su cui si fonda la nostra Repubblica. Gad Lerner e Laura Gnocchi saranno intervistati dall’architetto e scrittore piacentino Giovanni Battista Menzani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.