Sport, Rancan (Lega) “Consentire anche in Emilia discipline di contatto e di squadra”

Più informazioni su

“Consentire anche in Emilia Romagna, come in Veneto e Lombardia, la possibilità di fare sport di contatto e di squadra, seguendo determinate procedure”.

Lo chiede il capogruppo regionale della Lega E-R, il piacentino Matteo Rancan, che ha annunciato che su questa tematica presenterà un’interrogazione alla Giunta. “Chiediamo al governo regionale di attivarsi per consentire lo svolgimento di attività e discipline sportive che prevedono il contatto ed il gioco di squadra, seguendo la direzione già presa in altre Regioni, come ad esempio il Veneto, che ha già emesso un’ordinanza che permette di praticare questi sport a precise condizioni. Fra queste, quella che prevede che si possa accedere alla sede dell’attività sportiva solo in assenza di sintomi di malattie da almeno 3 giorni”.

“Giusto, poi, prevedere il rilevamento della temperatura corporea che dovrà essere inferiore a 37.5 °C, così come la tenuta, per almeno 14 giorni, del registro dei presenti nella sede dell’attività di allenamento o della competizione sportiva. E si dovranno seguire le “Linee Guida per l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere” prodotte dall’Ufficio per lo Sport della Presidenza del consiglio dei ministri, integrate con quanto previsto nelle linee guida della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome”.

Rancan ricorda anche “il caso della Regione Friuli Venezia Giulia, che ha consentito lo svolgimento degli sport di contatto e di squadra, nel rispetto delle disposizioni approvate, all’unanimità, il 25 giugno 2020 dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome. Infine anche la Regione Lombardia ha consentito la ripresa degli sport a contatto a decorrere dal 10 luglio 2020″. Da qui la richiesta del capogruppo leghista che anche in Emilia-Romagna venga consentita la pratica di sport di contatto e di squadra.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.