Stragliati (Lega) “Pronto soccorso Piacenza al collasso, tornino subito operativi quelli di Fiorenzuola e Castello”

“Ormai il Pronto soccorso di Piacenza è al collasso: occorre riconvertire quanto prima i punti di prima emergenza di Fiorenzuola e Castel San Giovanni”.

E’ quanto ha ribadito questa mattina in commissione Sanità la piacentina Valentina Stragliati, consigliera regionale della Lega ER: “Il Pronto Soccorso di Piacenza sta subendo un’evidente situazione di sovraccarico, basti considerare che all’esterno del punto di accesso sono state posizionate delle tende per i parenti in attesa, e questo crea inevitabilmente assembramenti, fra l’altro sotto il caldo torrido estivo” – ha sottolineato.

“Ma le criticità della Sanità piacentina non finiscono qui – ha continuato la consigliera -. Oltre a far tornare alla piena operatività gli ospedali periferici di Fiorenzuola, Castel San Giovanni e l’Osco di Bobbio, presidi sanitari imprescindibili che non devono essere depotenziati ma che non sono ancora tornati a regime, si stanno verificando non pochi disagi rispetto alle prestazioni sanitarie rimaste in sospeso a causa del lockdown. E’ bene ricordare – ha concluso il proprio intervento l’esponente leghista – che il diritto alla salute è costituzionalmente tutelato ed è e deve essere garantito a tutti i cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.