Summertime in Jazz prosegue con due appuntamenti al femminile

Dopo l’appuntamento nella magica atmosfera dell’Antica Pieve, sarà tempo di Summertime in Jazz ancora nel Comune di Vernasca, più precisamente nel suggestivo borgo di Vigoleno, dove giovedì 23 luglio alle 21.30 si potrà assistere al concerto “Il Jazz è Donna”, che vedrà alternarsi sul sagrato dell’oratorio Santa Maria delle Grazie ben sei vocalist: Francesca Bianco, Georgia Ciavatta, Sara Giovannini, Valentina La Vecchia, Debora Lombardo e Maria Luisa Matino. Le sei bellissime voci saranno accompagnate da Giovanni Guerretti al pianoforte, Mauro Sereno al contrabbasso e Luca Mezzadri alla batteria e proporranno una carrellata di indimenticabili melodie jazz.

È una prima assoluta questa serata tutta al femminile, preziosa occasione per scoprire proposte contemporanee attraverso “l’altra metà del suono”, diventata una realtà rilevante non solo qualitativamente, ma anche numericamente nel quadro della scena nazionale. Ognuna delle protagoniste del concerto porterà alcuni brani tratti dal repertorio internazionale del jazz e lo eseguirà accompagnata da un trio d’eccezione. L’insieme delle scelte va a comporre un panorama musicale estremamente vario, frutto della personalità delle jazziste, diverse tra loro per concezione poetica e stilistica, oltre che appartenenti a generazioni diverse. Le sei cantanti completeranno così il quadro per un concerto che offre un panorama eterogeneo del punto di vista femminile sul jazz italiano.

Sabato 25 luglio alle 21.30 si terrà in piazza a Morfasso un nuovo appuntamento della versione estiva del Piacenza Jazz Fest, kermesse che quest’anno ha dovuto arrendersi all’arrivo del covid-19 ma che l’associazione Piacenza Jazz Club sta riorganizzando per il mese di ottobre. La protagonista sarà la vocalist mantovana Lara Ferrari, accompagnata da un quartetto di ottimi musicisti: Emiliano Vernizzi al sax, Renato Podestà alla chitarra (e voce), Alex Carreri al contrabbasso e Roberto Lupo alla batteria.

Lei, cremonese di nascita e mantovana d’adozione, è una forza della natura, spumeggiante e brillante, terrà incollato il pubblico dalla prima all’ultima nota grazie alla verve che infonde in ogni esibizione e all’intesa che instaura coi bravissimi musicisti sul palco, alcuni dei quali suoi compagni di avventura anche negli Sugarpie & The Candymen, band in cui canta dal 2016.
Swing, energia e divertimento sono le parole d’ordine di questo quintetto che si distingue per la ricerca e l’interpretazione dei brani più poetici, ballabili e folli della Swing Era. Dal ritmo travolgente dei brani resi immortali da Ella Fitzgerald e Louis Amstrong senza tralasciare altri generi musicali, come gli evergreen del rock degli anni ’60 (Beatles, Rolling Stones, Beach Boys) e i classici funk-soul degli anni ’70 (Otis Redding, James Brown, Etta James, Aretha Franklin), fino ai successi radiofonici del momento, riarrangiati in una miscela di canzoni originali, con diverse influenze, ma in cui il comun denominatore è lo swing.

Una serata tributo ai grandi classici del jazz e della canzone americana, reinterpretati con tanta freschezza ed ironia che caratterizzano questo originalissimo quintetto swing.

INFO E PREZZI – “I concerti – spiegano gli organizzatori – sono ingresso libero, come tutti quelli della rassegna, fortemente voluta dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano e dai Comuni della val Trebbia e val d’Arda coinvolti nell’iniziativa”. Tutte le info in tempo reale su www.summertimejazz.it oppure sui social, la pagina www.facebook/piacenzajazzfest, il profilo Twitter www.twitter/pcjazzclub attraverso l’hashtag #SummertimeInJazz o su Instagram con il profilo del Piacenza Jazz Club.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.