Quantcast

Tagliaferri (Fdi) “Sulle politiche abitative dalla Regione solo pannicelli caldi”

“La maggioranza usa la tecnica del pannicello caldo, per questo ci asteniamo: soprattutto dopo quello che abbiamo visto nella vicenda Coronavirus, le politiche abitative è richiederebbe ben più dei 10 milioni che ora la Giunta ci propone id investire con “Programma Straordinario 2020-2022 – Recupero ed assegnazione di alloggi ERP””.

Giancarlo Tagliaferri, consigliere regionale piacentino di Fratelli d’Italia, entra così gamba tesa nel dibattito in corso in Assemblea legislativa sull’assestamento 2020. “Questo programma avrebbe l’ambizioso obiettivo di “contenere il disagio abitativo, di ampliare l’offerta di alloggi in locazione a canone sociale promuovendo un programma pluriennale di recupero e qualificazione dell’edilizia residenziale pubblica, ma – attacca Tagliaferri – a vedere i dati forniti dall’Osservatorio regionale del sistema abitativo” il patrimonio ERP, è composto da circa 55.955 alloggi di cui poco più di 49 mila occupati, gestito per il 90% dalle Aziende Casa dell’Emilia-Romagna (ACER). I tratta pertanto di circa 7000 alloggi. Immaginiamo cosa ci vorrebbe per mettere a posto queste abitazioni. Altro che una decina di milioni…”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.