Quantcast

Auto sotto sequestro “abbandonata” in Trebbia, scatta la sanzione da 2mila euro

Nell’ambito dei controlli serrati, effettuati nei week-end da parte della Polizia Locale di Bobbio – anche in stretta collaborazione con gli agenti della Polizia Provinciale di Piacenza – lungo le principali direttrici della Val Trebbia, la mattinata di sabato 29 agosto ha visto ancora una volta coinvolte anche le guardie giurate ambientali della Provincia del gruppo di Bobbio.

Gli agenti e le guardie non si sono concentrate solamente sulla viabilità ma, sulla scorta delle segnalazioni dei tanti frequentatori del fiume Trebbia, hanno effettuato giri di ricognizione lungo le spiagge maggiormente frequentare per verificare la presenza di eventuali rifiuti abbandonati. Nel corso della piovosa mattina di sabato 29 agosto, poco dopo le 9, in prossimità del greto del Trebbia, in un tratto del fiume che scorre nella frazione di Mezzano Scotti, è stata rinvenuta un’autovettura, non presente in zona in un precedente controllo effettuato alle prime ore del mattino. Le guardie, dopo aver atteso per qualche tempo, hanno pertanto provveduto prendere nota della targa del veicolo e ad inoltrare la segnalazione al comando della Polizia Locale di Bobbio. A seguito degli accertamenti telematici effettuati attraverso i terminali in dotazione al comando della Polizia Provinciale di via Garibaldi a Piacenza si è scoperto che l’autovettura, intestata ad una cittadina italiana residente a Cremona, risultava essere sotto sequestro, in stato di custodia presso una frazione del comune di Bobbio.

Gli agenti della Polizia Locale di Bobbio si sono recati presso questo indirizzo, per non escludere la pista della targa clonata, e qui hanno preso atto che il veicolo risultava assente. Gli agenti hanno rintracciato la proprietaria del veicolo; l’autovettura è stata quindi prelevata e confiscata e, a causa dell’omessa custodia, la ormai ex proprietaria si è vista comminare una sanzione amministrativa di quasi duemila euro. In questi giorni verrà inoltre diramata la segnalazione alla Prefettura per la revoca della patente, come previsto dal Codice della Strada per chi commette queste infrazioni.

La presenza congiunta della Polizia Provinciale che affianca le forze di polizia locale si è dimostrata ancora una volta determinate, specie nelle frazioni sia all’interno del territorio di competenza, sia in ambito stradale che ambientale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.