Quantcast

Banconote false e coltello da 20 cm sul furgone, denunciato a Caminata

Il 10 agosto, verso le 19 e 30, i carabinieri della stazione di Pianello Val Tidone (Piacenza) hanno denunciato un 56enne, residente in Alta Val Tidone per l’utilizzo di banconote falsificate, possesso ingiustificato di armi ed oggetti atti ad offendere e oltraggio a pubblico ufficiale.

L’uomo, a bordo del suo furgoncino nella piazza di Caminata, è stato fermato dai militari impegnati in un servizio di controllo del territorio. Poco prima aveva avuto un acceso diverbio, a causa di un parcheggio, con altro automobilista. Alla vista dei militari – riferisce l’Arma – si è mostrato nervoso e subito ostile: sul furgoncino, in uno scatolino metallico nel portaoggetti dello sportello lato guida, i carabinieri hanno rinvenuto una dose di marijuana, mentre in uno zaino un coltello a serramanico con una lama lunga quasi 20 centimetri.

Nel portafoglio, invece, l’uomo aveva due banconote da 20 euro palesemente false; i carabinieri hanno quindi esteso la perquisizione alla sua abitazione, trovando un altro scatolino con all’interno sostanza stupefacente e una seconda scatola che conteneva altre 99 banconote da 20 euro, tutte con lo stesso numero di matricola. Il 56enne, segnalato anche quale assuntore di sostanze stupefacenti, durante le operazioni ha continuato a proferire ripetute frasi ingiuriose e irriguardose nei confronti dei carabinieri operanti, e per questo è stato denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.