Quantcast

Caserma Levante, proseguono le indagini: in settimana sentiti anche vertici comandi provinciali

Inchiesta sulla caserma “Levante” di Piacenza, entro la fine della settimana saranno sentiti non solo i sei carabinieri finiti agli arresti (cinque in carcere e uno ai domiciliari), ma anche i loro superiori, in particolare i vertici dei comandi provinciali di Piacenza e di Cremona.

Lo scrive l’agenzia Adnkronos, che cita fonti investigative. La compagnia carabinieri di Cremona è oggi guidata dal maggiore Rocco Papaleo, in passato capo del Nucleo investigativo di Piacenza: proprio da una sua segnalazione è partita l’indagine. L’obiettivo è capire chi all’interno dell’Arma, e a quale livello gerarchico, fosse al corrente del comportamento dei carabinieri indagati, e soprattutto dell’appuntato ‘chiave’ Giuseppe Montella.

Si allungano, invece, – spiega sempre Adnkronos – i tempi per il dissequestro della caserma teatro dei fatti contestati dalla procura: i difensori di uno dei carabinieri arrestati hanno fatto riserva di richiesta di incidente probatorio, che scadrà in settimana. Solo allora si capirà quando fissare gli accertamenti tecnici irripetibili sullo stabile di via Caccialupo, sotto sequestro probatorio dallo scorso 22 luglio, dove si andranno a cercare eventuali tracce ematiche e di Dna da comparare con quelle degli indagati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.