Quantcast

Ciclismo, Gasparrini e Barale (VO2 Team Pink) convocate per gli Europei su strada in Francia

Doppia presenza in azzurro per il VO2 Team Pink, sodalizio piacentino “cento per cento rosa” che sarà rappresentato agli Europei su strada in Francia, in programma dal 24 al 28 agosto a Plouay (Francia).

Le convocazioni azzurre per la rassegna continentale in Bretagna, infatti, interessano il sodalizio del presidente Gian Luca Andrina, che avrà due rappresentanti nella categoria Donne Juniores. Si tratta delle piemontesi Eleonora Camilla Gasparrini (classe 2002) e Francesca Barale (2003), che faranno parte della squadra dell’Italia nella prova su strada di categoria, in programma venerdì 28 agosto alle 9. Per loro, la corsa verso il titolo europeo si snoderà lungo i 68 chilometri e 25 metri previsti, frutto di cinque tornate di un circuito di 13 chilometri e 650 metri contenente tre strappi con punte al 19% e al 9% (due). La Gasparrini, inoltre, sarà la riserva azzurra nella prova a cronometro di lunedì 24 agosto alle 9 (25 chilometri e 600 metri da percorrere).

La formazione azzurra vedrà per la cronometro le titolari Matilde Bertolini (Valcar-Travel & Service) e Carlotta Cipressi (Awc Re Artù General System). Le sei scelte per la prova in linea sono le “panterine” Eleonora Camilla Gasparrini e Francesca Barale, Carlotta Cipressi (Awc Re Artù General System), Noemi Lucrezia Eremita (Ciclismo Insieme), Alessia Patuelli (Breganze Millenium) e Greta Tebaldi (Eurotarget Bianchi Vittoria), con Alice Palazzi (Awc Re Artù General System) e Lara Crestanello (Ciclismo Insieme) riserve.

LE SCHEDE – Nata il 25 marzo 2002 a Torino, Eleonora Camilla Gasparrini è originaria di San Dalmazzo di None (Torino) ed è al suo secondo anno in categoria e al VO2 Team Pink. Per lei, si tratta dei secondi campionati Europei su strada dopo l’esperienza (sfortunata) della scorsa edizione ad Alkmaar (Olanda), dove la piemontese venne limitata da una caduta. In precedenza, su strada con la maglia azzurra aveva centrato il quarto posto agli EYOF 2017 a Gyor (Ungheria). Il 2019, invece, l’ha vista protagonista indiscussa in campo nazionale oltre a brillare anche nel contesto internazionale. In Italia ha conquistato il titolo nazionale Donne Juniores su strada e a cronometro, oltre all’argento tricolore nella cronosquadre e a quattro vittorie durante la stagione (3 su strada e 1 a cronometro).

Su pista, con i colori dell’Italia prima si è laureata campionessa europea di categoria nell’Inseguimento a squadre e nell’Omnium (oltre al bronzo nell’Americana), poi ha vinto il titolo mondiale sempre nel quartetto, abbinandolo all’argento iridato nell’Omnium.  In precedenza, titolo italiano su strada nel 2016 (Donne Esordienti secondo anno) e nel 2018 (Allieve) a Comano Terme prima dell’oro tricolore nella cronosquadre. Su pista, poker di tricolori: nel 2017 e nel 2018 medaglie d’oro nel Keirin e nella Velocità Allieve.  In questo scorcio di stagione in un calendario limitato dal Coronavirus, la Gasparrini ha sfrecciato all’autodromo di Imola vincendo la prima corsa su strada di categoria della ripartenza.

Francesca Barale, invece, è nata il 29 aprile 2003 a Domodossola e quest’anno affronta il primo anno in categoria e nel VO2 Team Pink. In carriera ha vinto quattro titoli italiani giovanili, inaugurando la bacheca tricolore personale nel 2016 a Comano Terme vincendo tra le Donne Esordienti primo anno salvo poi concedere il bis dodici mesi dopo nella stessa località trentina, dove infine ha sfiorato il podio Allieve nel 2018 (quarto posto).  Nel 2019, una sfortunata caduta nel finale le ha precluso un risultato di grande prestigio al tricolore su strada di Chianciano Terme, ma il bilancio è ampiamente positivo, con il titolo italiano a cronometro Allieve a Corsanico (dopo l’argento 2018 a Villadose) e quello su pista nell’Americana a San Francesco al Campo in coppia con Sara Fiorin (Cicli Fiorin).

Tra cronometro e strada, il 2019 in sella l’ha vista trionfare in tredici occasioni. La scorsa estate ha segnato anche prestigiosi risultati in campo internazionale giovanile con la partecipazione in maglia azzurra agli EYOF (European Youth Olympic Festival) di Baku, centrando prima il quarto posto a cronometro e poi l’argento nella prova in linea. Per lei, quelli francesi in arrivo saranno i primi Europei della carriera.

IL PARERE DEL DS PEIRETTI – “La convocazione delle nostre due ragazze – spiega Stefano Peiretti, direttore sportivo della formazione Donne Juniores del VO2 Team Pink – è una bella notizia in questo anno difficile e complicato. Con poche corse a disposizione e dunque poco ritmo gara, essere ugualmente presenti all’Europeo su strada con due ragazze è un segnale dell’ottimo lavoro che a livello di team stiamo svolgendo a 360 gradi con le ragazze. Entrambe parteciperanno alla gara in linea, inoltre Gasparrini sarà riserva nella cronometro: sapranno mettersi a disposizione delle direttive dei tecnici azzurri contribuendo al bene comune dell’Italia”.

“Ovviamente, speriamo che – sempre in questo contesto primario – riescano anche a essere protagoniste della squadra azzurra. La loro condizione è molto buona, sono tornate dal ritiro in altura a Livigno e le corse di domenica scorsa a Massa Finalese (dove la Barale è giunta quarta, ndc) e quella in arrivo sabato a Bovolone (corsa Open) serviranno a mettere un po’ di ritmo gara nelle gambe in vista della prova su strada agli Europei, prevista per venerdì 28 agosto.  Faccio un grosso in bocca al lupo a Eleonora e Francesca: sicuramente porteranno in alto i colori della nostra nazionale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.