Le Rubriche di PiacenzaSera - Cinema

Dall’estremo oriente il vincitore di Concorto 2020: tutti i premi

Più informazioni su

I vincitori della XIX edizione di Concorto Film Festival
22-29 agosto 2020 – Pontenure

Si è conclusa con grande successo di pubblico la XIX edizione di Concorto Film Festival, il concorso internazionale di cortometraggi, che si svolge ogni anno a Pontenure, in provincia di Piacenza, nella tradizionale cornice di Parco Raggio e a Piacenza, presso Palazzo Ghizzoni Nasalli.

A contendersi il prestigioso Asino d’Oro 46 film, fra cui 29 prime italiane, provenienti da 33 diversi Paesi, selezionati dalla direzione artistica di Simone Bardoni e Claudia Praolini. Visioni diverse dal mondo e dalla nostra realtà contemporanea tra fiction, animazione, documentari e film dai linguaggi più innovativi.

Il premio per il miglior film è stato assegnato da una giuria internazionale composta da personalità di spicco del mondo del cinema europeo e per la prima volta composta di sole giurate donne: Doris Bauer, direttrice di VIS Vienna Short Film Festival, Ana David, programmer della Berlinale e Indie Lisboa (Portogallo) e Gaia Meucci-Astley, programmer di Encounters Short Film Festival di Bristol (UK).

Ecco tutti i vincitori della XIX edizione di Concorto Film Festival:

Asino d’Oro (premio per il miglior film):
Giòng sông không nhìn thấy (The Unseen River) di Pham Ngoc Lan
Vietnam/Laos, 2020, Fiction, 23’

Premio Speciale della Giuria:
The End of Suffering (A Proposal) di Jacqueline Lentzou
Grecia, 2020, Fiction, 14’

Menzione Speciale della Giuria:
Genius Loci di Adrien Merigeau
France, 2019, Animazione, 16’ 20’’

Premio Giuria Giovani:
Clean with Me (After Dark) di Gabrielle Stemmer
Francia, 2019, Documentario, 21’

Motivazione: Clean up with me mostra l’universo femminile da un punto di vista totalmente soggettivo, partendo da video raccolti su Youtube e Instagram. È un percorso che va a crescere e catapulta lo spettatore in un mondo assurdo, paradossale, un mondo a cui si fa fatica a credere.
Lo abbiamo scelto come vincitore per l’originalità del montaggio, la coerenza, la ricerca che sta dietro al lavoro e l’utilizzo dei social per entrare ancora di più nelle storie personali delle donne – spesso nel ruolo di madri e mogli- che vengono raccontate all’interno del documentario.

Menzione Giuria Giovani:
Uzi (Ties) di Dina Velikovskaya
Russia/Germania, 2019, Animazione, 7’ 36’’

Motivazione: Un racconto adorabile, semplice e delicato, che sfrutta appieno quel potere rappresentativo e poetico che solo l’animazione possiede. Un modo leggero, ma anche in tensione, di raccontare la potenza dei legami che intrecciamo, lo sconvolgimento e la trasformazione. In una sorta di taglio del cordone ombelicale, traumatico da entrambi i lati, con la consapevolezza che anche se lontani, e forse un po’ cambiati, si è comunque connessi.

Premio del Pubblico:
Ijrain Maradona (Maradona’s Legs) di Firas Khoury
Germania/Palestina, 2019, Fiction, 23’

Tantissimi nomi prestigiosi in questa edizione di Concorto Film Festival, che ha portato a Piacenza cortometraggi pluripremiati dai maggiori festival internazionali (Locarno, Berlino, Venezia) e numerose prime italiane anche quest’anno (28).
Il cinema è stato il protagonista assoluto della settimana concortiana: oltre ai film in concorso il pubblico ha potuto visionare e conoscere cortometraggi all’interno di focus tematici che nel corso degli anni hanno contribuito a rafforzare l’identità del Festival e la sua visione internazionale, ampliando gli orizzonti cinematografici del pubblico, introducendolo a filmografie estere.

Concorto 2020

Per questa edizione si sono scelti due Paesi: IRLANDA e LITUANIA. A completare l’offerta, le nuove rassegne ELLE, dedicato all’identità femminile e MUSIC RIOT, dedicato alla musica come linguaggio, SUPERNATURE dedicato alla relazione uomo-natura, la consolidata DEEP NIGHT, lo spazio concortiano dedicato al mondo dell’horror e del fantastico proiettato all’interno della suggestiva Serra del Parco Raggio, e l’attesa UBIK, dove trovano spazio le opere dal linguaggio più innovativo e sperimentale.

Non poteva mancare la musica, come da tradizione, con la sonorizzazione live dei musicisti Paolo Spaccamonti e Stefano Pilia che hanno presentato l’inedita musicazione del capolavoro del cinema muto L’uomo con la macchina da presa di Dziga Vertov.

Concorto Film Festival nasce nel 2002 e nel corso degli anni è divenuto un punto di riferimento italiano nel mondo del cortometraggio. Ogni anno, alla fine di agosto, nella splendida cornice di Parco Raggio a Pontenure, i cortometraggi facenti parte della selezione finale vengono proiettati alla presenza dei loro autori e una giuria di professionisti del settore decreta il vincitore del primo premio, l’Asino d’Oro.

Organizzato dall’Associazione Concorto, oggi il Festival riceve più di 3.500 corti ogni anno e richiama giovani film- maker da tutto il mondo al loro debutto dietro la macchina da presa e non.
Concorto, inoltre, fa parte da qualche anno della delegazione italiana al più prestigioso festival mondiale di cortometraggi (Clermont-Ferrand), oltre che della Short Film Conference, l’organismo che raggruppa i principali festival di cortometraggi del mondo, e collabora con numerosi festival internazionali (tra cui l’Internationale Kurzfilm Festival di Amburgo, Encounters di Bristol, l’Internationale Kurzfilmtage di Winterthur e Interfilm Berlin; ha prodotto due cortometraggi, organizza laboratori cinematografici e fotografici per le scuole superiori.

Tra i registi passati in concorso negli anni: Denis Villeneuve, Werner Herzog, Ruben Östlund, Pippo Delbono, Ben Rivers, Jens Assur, Jean-Gabriel Périot, Laura Bispuri, Gabriele Mainetti, Antonio Piazza e Fabio Grassadonia. Hanno fatto parte delle giurie, tra gli altri, Daniele Ciprì, Jacopo Benassi, Filippo Mazzarella, Pier Maria Bocchi, Luca Malavasi, DEM, Anita Kravos, Giuseppe Sansonna, Lidiya Liberman, Teho Teardo, Monika Bulaj, Tano D’Amico, Konstantina Kotzamani, Giulio Sangiorgio, Christos Massalas.

CHI HA VOLUTO E SOSTIENE IL FESTIVAL
Concorto Film Festival è reso possibile da: Regione Emilia-Romagna, Fondazione di Piacenza e Vigevano, Comune di Pontenure, Arci ed Editoriale Libertà.
Un sentito grazie va ai nostri sponsor e partner: Gruppo Iren, COOP Alleanza 3.0, Cantina Tenuta Pernice, Molecola, WAMI – Water With a Mission, Batna Studio. (nota stampa)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.