Quantcast

Incendio alle acciaierie Arvedi, la nube lambisce i comuni della Bassa

Un incendio di grandi dimensioni è divampato nella mattina del 13 agosto in un deposito nell’area dell’acciaieria Arvedi di Spinadesco, in provincia di Cremona.

Intorno alle 8 dalla zona si è levata una densa colonna di fumo visibile a diversi chilometri di distanza per circa un’ora anche in provincia di Piacenza. Sul posto sono intervenute diverse squadre dei vigili del fuoco di Cremona e successivamente anche due mezzi e una squadra da Fiorenzuola. A prendere fuoco, forse a causa di un cortocircuito, è stata una porzione di una torre di raffreddamento. Nell’area sono scattate tutte le misure di sicurezza previste dai protocolli di sicurezza per gli incidenti industriali.

incendio Arvedi

Sul posto, con gli operatori del 118 che hanno soccorso un 61enne le cui condizioni non sono gravi, sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno circoscritto e domato il rogo in meno di un’ora. Diversi gli appelli anche dai comuni piacentini della Bassa a limitare gli spostamenti e a restare in casa: lo hanno fatto i comuni di Castelvetro, Monticelli e Besenzone sui social. Nella tarda mattinata la situazione si è normalizzata con le prime rilevazioni di Arpa che hanno scongiurato il pericolo di un’intossicazione e rischi per la salute.

Preoccupazione nella mattinata era stata manifestata per i residenti in zona, con le amministrazioni di Castelvetro Piacentino; Monticelli e Besenzone che avevano invitato a non uscire e a tenere chiuse le finestre. E’ stata anche temporaneamente sconsigliata la navigazione sul Po, nel tratto limitrofo all’acciaieria.

 

In seguito al divampare di un incendio pressi l’acciaieria Arvedi, si consiglia di limitare gli spostamenti all’aria…

Pubblicato da Comune di Monticelli d’Ongina su Giovedì 13 agosto 2020

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.