Le Rubriche di PiacenzaSera - Confapi Industria

Le buone pratiche aziendali durante il Covid, Harvard “studia” Confapi

L’associazione di industriali Confapi e l’Università di Harvard unite per studiare il comportamento delle aziende davanti alla crisi post-Covid.

L’occasione la fornisce il “Report su pratiche aziendali in situazioni di crisi” realizzato per Confapi da un gruppo di ricercatori della Harvard Business School: “L’obiettivo del rapporto – spiega Raffaella Sadun, che è la responsabile del rapporto e docente alla Harvard Business School sviluppato grazie al supporto e alla collaborazione con Confapi – è quello di capire come le imprese “virtuose” stessero affrontando il periodo di grande incertezza creato dal Covid-19”. Si tratta di interviste, realizzate per l’Italia ad aziende consociate a Confapi che spiegano il modello con cui hanno affrontato la pandemia e con cui si attrezzano alla ripresa.

“È particolarmente significativo che Harvard abbia scelto le aziende di Confapi per la sua ricerca – sottolinea il presidente di Confapi Industria Piacenza e vicepresidente nazionale di Confapi Cristian Camisa -, si tratta di realtà che hanno rivelato una grande dinamicità all’interno a partire dalla capacità di adattarsi ai cambiamenti di domanda e alle nuove necessità di produzione, allo sforzo dimostrato nel gestire importanti vincoli organizzativi tramite innovazione di processo e di prodotto”.

Diversi i profili emersi da un report che ha coinvolto aziende da tutto il mondo. “Gli aspetti più interessanti del lavoro – conclude Sadun – sono gli esempi di sostegno e collaborazione fra imprenditori e lavoratori, all’interno di ecosistemi di produzione, e in alcuni casi anche fra imprese in concorrenza fra di loro. La nostra speranza è che questi esempi possano essere di aiuto e permettano di capire come affrontare momenti di profondo cambiamento dell’economia mondiale e italiana, come quello con cui stiamo purtroppo convivendo da molti mesi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.