Quantcast

Spazio 4.0, il grazie dell’assessore Zandonella a Placentia Superba

Si avvia alla sua conclusione la gestione del centro di aggregazione polifunzionale Spazio 4.0 affidata a Placentia Superba.

Da domani, martedì 1 settembre sarà infatti la Rti formata dalle cooperative sociali L’Arco e Officine Gutenberg a proseguire l’attività all’interno della struttura di via Manzoni. L’assessore alle Politiche giovanili, Luca Zandonella, approfitta di questo particolare momento per rivolgere all’associazione uscente il ringraziamento di tutta l’Amministrazione comunale per il lavoro svolto in questi ultimi due anni: “Desidero esprimere un sentito ringraziamento agli educatori e ai volontari dell’associazione Placentia Superba, che hanno preso in carico la gestione della struttura in un periodo non facile e contrassegnato da sterili, ma al contempo accese, polemiche per il precedente cambio di gestione”.

“L’esordio è avvenuto in un clima particolarmente difficile, con pochissimi minori che frequentavano l’area. Ma, con l’impegno, la professionalità e il lavoro svolto nel corso del tempo, gli operatori dell’associazione hanno ottenuto davvero buoni risultati, con un aumento esponenziale delle presenze dei minori (fino a raggiungere il sold-out) e un alto gradimento da parte dei genitori, manifestato a più riprese di persona e anche sugli organi di informazione. Inoltre – prosegue l’assessore Zandonella -, degne di merito sono state una serie di iniziative complementari che hanno portato alla frequentazione dello spazio verde (sempre mantenuto in ottime condizioni) anche persone che prima non si erano mai avvicinate: conferenze, presentazioni di libri, convegni, eventi sportivi, attività musicali e serate conviviali con possibilità di cenare, hanno animato tanti pomeriggi e serate e attirato un pubblico sempre più numeroso”.

“Il mio sincero ‘grazie’ – aggiunge Zandonella – va naturalmente anche alla professionalità dimostrata da parte degli educatori che, in silenzio e con la costanza che caratterizza le persone serie che amano il loro lavoro, hanno saputo tirarsi su le maniche e coinvolgere sempre più minori, arrivando all’ottima situazione attuale. Concludo augurando buon lavoro ai nuovi gestori, nella speranza che Spazio 4.0 rimanga una luce accesa, se possibile sempre più luminosa, nel panorama dell’offerta di iniziative educative, culturali, ricreative e sportive rivolte ai giovani, ma non solo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.