Quantcast

Tagliaferri (Fdi) “La Regione sblocchi la tangenziale di San Giorgio”

“La Regione superi gli impacci burocratici per l’apertura della tangenziale di San Giorgio in provincia di Piacenza”.

A chiederlo, in un’interrogazione, è il consigliere regionale piacentino Giancarlo Tagliaferri (Fdi), che ricorda “i disagi che stanno vivendo i cittadini”. “L’apertura della tangenziale permetterà di aggirare il centro abitato di San Giorgio” – spiega Tagliaferri che ricorda come “la Provincia di Piacenza ha fatto tutto quanto è di propria competenza per accelerare l’apertura dei tratti già percorribili della nuova tangenziale: come si ricordava in una lettera inviata il 3 agosto dalla Provincia al ministero delle Infrastrutture e alla Commissione di collaudo da Autovia Padana (la società che gestisce l’autostrada A21 Piacenza-Cremona-Brescia e ha realizzato materialmente la tangenziale), nella medesima missiva che nella convenzione sottoscritta con gli enti interessati, ed approvata dallo stesso ministero, è prevista la facoltà di redigere “verbali di agibilità parziali allo scopo di consentire di mettere in esercizio la nuova viabilità per tronchi”, al fine di ridurre con ciò l’impatto dell’attuale traffico all’interno dei centri abitati ad oggi congestionati”.

Poi incalza: “Sarebbe opportuno da parte del ministero fare quanto occorre per favorire i fondamentali passi avanti nell’iter di completamento e di apertura al traffico della tangenziale: un intervento sulla viabilità ordinaria che comporta un investimento complessivo di oltre 20 milioni di euro (8,5 milioni è l’importo per la se- conda tratta)”. Da qui l’atto ispettivo per sapere dall’esecutivo regionale “se intenda farsi portavoce presso il ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture per accellerare l’iter burocratico e venga dato il via a questa opera di rilevanza strategica fondamentale per lo sviluppo del nostro territorio e se intenda verificare che il tracciato della tangenziale sia collegato e innestato alla rotonda di Case Nuove, al fine di rendere il collegamento Piacenza-Carpaneto/frazioni di San Giorgio più omogeneo e sicuro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.