“Tampone per chi era al Colle S. Giuseppe venerdì 14 agosto” L’invito dell’Ausl dopo un caso positivo

Nella serata di ieri, lunedì 17 agosto, il Servizio di Igiene Pubblica di Piacenza è stato informato che una persona che ha eseguito il tampone presso l’Asl di Parma per rientro dalla vacanza a Malta e che era in attesa dell’esito, è risultata positiva al test per Covid 19.

Lo spiega una nota diramata dall’Azienda Ausl di Piacenza. Poiché la persona in oggetto ha frequentato nella notte tra venerdì 14 e sabato 15 agosto la discoteca “Il Colle”, strada Colle San Giuseppe 1246 in Comune di Alseno, l’Azienda Usl di Piacenza invita a sottoporsi a tampone i partecipanti a quella serata in discoteca residenti in provincia. Per loro è stato attivato un ambulatorio dedicato, aperto in Piazzale Milano 2 nella giornata di mercoledì 19 agosto dalle ore 14 alle ore 18. E’ necessario prenotarsi telefonando al numero verde del cuptel 800.651.941

I gestori della discoteca San Giuseppe avevano diligentemente tracciato tutti i biglietti venduti e le presenze ai tavoli ed hanno fornito tali importanti informazioni al Dipartimento di Sanità Pubblica della Ausl di Piacenza.

Per i residenti in provincia di Parma invece, i tamponi saranno effettuati dalle 8 di domani nella postazione allestita nell’Ospedale di Vaio. I cittadini parmigiani devono prenotarsi telefonando al numero 0521 396436.

L’azienda Usl di Piacenza ricorda che, ai sensi dell’ordinanza del Ministero della salute del 12 agosto 2020, tutti i cittadini che rientrano da vacanze in Spagna, Grecia, Croazia e Malta devono comunicare il loro rientro utilizzando l’indirizzo mail comunicazione-transito@ausl.pc.it riportando nella mail nome, cognome, indirizzo, data di nascita, recapito telefonico cellulare, luogo e date del soggiorno all’estero. Contemporaneamente devono provvedere a prenotarsi Il tampone previsto dalla normativa telefonando al cuptel, numero verde 800.651.941.

BERNINI (FI): “GIOVANI, SERVE RESPONSABILITA’. MA OCCORRE MAGGIORE ORGANIZZAZIONE ANCHE DA PARTE DELLA REGIONE” – “Una giovane di Fidenza, rientrata da Malta e poi risultata positiva al Covid19, è andata a ballare in un locale a Piacenza senza attendere l’esito del tampone. Un fatto che mi lascia perplessa per diversi motivi. Come abbiamo ribadito più e più volte nei giorni scorsi, ciò che non deve mancare assolutamente è il senso di responsabilità e la consapevolezza che, in questa fase delicata, i nostri comportamenti errati possono generare grave allarme e situazioni di grande criticità”.

Così Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia, che prosegue: “Ma c’è anche l’aspetto organizzativo che lascia a desiderare: per chi si sottopone al tampone, la Regione Emilia-Romagna non ha previsto l’obbligo di quarantena in attesa dell’esito. Auspicando che la vicenda si risolva nel migliore dei modi, sollecito la Regione ad adottare iniziative che consentano una maggiore efficienza organizzativa: maggiore tempestività per l’effettuazione del tampone e per il relativo responso e valutazione di obbligo di quarantena per il tempo necessario a conoscere l’esito del test”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.