Amichevole di lusso per i Lyons: al Beltrametti arriva Calvisano

Più informazioni su

Torna il rugby giocato a Piacenza, e lo fa in grande stile. Amichevole di lusso per Sitav Rugby Lyons, che sabato 26 settembre ospiterà allo Stadio Walter Beltrametti il Kawasaki Robot Calvisano, la squadra dominatrice degli ultimi dieci anni del campionato e detentrice dell’ultimo Scudetto assegnato, quello del 2019.

La società in queste settimane si è adoperata per permettere l’accesso all’impianto sportivo per il pubblico, con il limite di 800 persone e seguendo tutte le norme sul distanziamento e l’uso dei dispositivi sanitari. Un’occasione di festa e ritrovo per tutta la famiglia bianconera, che prova a tornare alla normalità anche per quanto riguarda il tifo sugli spalti, dopo la ripresa dell’attività sul campo.

La squadra bianconera si presenta al primo appuntamento stagionale nel segno della continuità: rispetto alla scorsa stagione sono sei i volti nuovi, che numericamente sostituiscono perfettamente  le partenze. Rinnovato invece lo staff tecnico, con Carlo Orlandi a ricoprire il ruolo di allenatore degli avanti: innesto forse più importante in assoluto, data l’enorme esperienza a livello nazionale e internazionale dell’ex tallonatore azzurro. La squadra ha iniziato la preparazione il 3 agosto, e ha messo il mirino sulla prima gara ufficiale della nuova stagione: sabato 17 ottobre al Beltrametti arriverà il Valorugby Emilia per la prima giornata di campionato.

L’Head Coach bianconero Garcia ha parlato con noi, facendo il punto della situazione alla viglia di questo importante appuntamento: “Abbiamo fatto una buona preparazione, tenendo alta l’intensità visto il lungo periodo di inattività e sono contento di come i ragazzi hanno risposto alle nostre richieste. Dovremo essere sempre al top della forma per competere e c’è ancora molto lavoro da fare sotto questo aspetto. Già da sabato mi aspetto di vedere i ragazzi con tanta voglia di giocare e mettere tutti sé stessi in campo.” A proposito della partita, Garcia ci ha spiegato le sue aspettative: “Questa amichevole ci serve per riprendere il ritmo partita, ed è un momento molto importante dopo otto mesi di inattività. Vedo che i giocatori non vedono l’ora di andare in campo, e mi aspetto già di vedere i primi meccanismi di gioco che abbiamo provato: una difesa aggressiva e tanto movimento di palla.”

Da parte dei giocatori c’è la consapevolezza dell’importanza dell’appuntamento, e molta gioia nel poter tornare a calcare i campi da gioco. Ne abbiamo parlato con uno dei leader dello spogliatoio bianconero, Lorenzo Cemicetti, chiamato quest’anno a guidare la rimessa laterale dei Lyons: “Dopo i mesi difficili di questa primavera, la fase di preparazione atletica per forza di cose è stata più difficile un po’ per tutti, però noi giocatori ci sentiamo molto bene e siamo tutti molto positivi in vista della stagione: lo vedo anche nello spogliatoio, dove i rapporti tra compagni sono ottimi e tutti cercano di aiutarsi e dare il massimo e sempre con il sorriso perché finalmente stiamo facendo ciò che più amiamo.”

Cemicetti ha parlato anche della stagione alle porte, parlando dei suoi desideri e prima di tutto parlando della situazione sanitaria: “Il mio primo desiderio per questa annata è di sentire il nostro pubblico vicino: già il fatto che sabato ci potranno essere 800 tifosi allo stadio per noi è veramente bellissimo, e speriamo presto di poter rivedere il Beltrametti pieno. Il campionato sta per riprendere e tutti noi ci stiamo impegnando prendendo tutte le dovute precauzioni, perché crediamo nei valori e nella gioia che può regalare il nostro sport. Da parte nostra, c’è tutta la voglia di dimostrare tutto il nostro potenziale e arrivare più in alto possibile: abbiamo una squadra più esperta rispetto all’anno scorso, e oltre a dare fastidio a tutti siamo consapevoli di poter portare a casa quelle partite che ci sono sfuggite di poco.

È dunque il momento di tornare in campo, finalmente. Un momento atteso non solo dai giocatori, ma anche da tutta la famiglia Lyons che non vede l’ora di vedere all’opera i suoi beniamini, sperando in un futuro più tranquillo e in un campionato positivo.

Sitav Rugby Lyons: Via G; Biffi, Paz, Conti, Boreri; Borzone, Fontana; Bottacci, Bance, Cisse; Salvetti, Cemicetti; Salerno, Rollero, Acosta. A disp: Canderle Fe, Cocchiaro, Cafaro, De Leo, Scarsini, Rapone, Canderle Fi, Tedeschi, Moretto, Efori, Via A, Cuminetti, Di Lucchio

OPEN DAY PROPAGANDA – Non solo la prima squadra è impegnata nella ripresa delle attività. Anche i più piccoli si stanno ricaricando. Dal 12 settembre per quattro weekend consecutivi, il campo di via Rigolli ospita gli Open Day per il settore propaganda. Quattro appuntamenti ricchi di attività svolti nel rispetto delle normative Covid ancora in vigore (sanificazione degli strumenti utilizzati, richiesta di autocertificazione e misurazione della temperatura all’ingresso). Le restrizioni non hanno in nessun modo fermato il divertimento. Molte attività di gioco senza contatto, esercizi di motricità e tecnica sul pallone, ma soprattutto gli insegnamenti più profondi legati all’attività sportiva di squadra, i principi di collaborazione e fiducia.

I primi due appuntamenti (12 e 19 settembre) si sono svolti in collaborazione con Rugby Tots, associazione con cui Rugby Lyons ha il piacere di collaborare ogni anno per avvicinare al mondo del rugby anche i bambini in età prescolare. Un plauso anche ad alcuni genitori della ‘vecchia guardia’ che hanno costituito una squadra di toccato, gli Old Blacks Lyons, per allenarsi insieme ai più piccolini e condividere i loro primi momenti sul campo. Gli ultimi due appuntamenti del 26 settembre, dalle 16.30 alle 17.45, e 03 ottobre, dalle 16.30 alle 18.30, si svolgeranno sul campo della sede di via Rigolli. Dirigenti, allenatori e accompagnatori saranno felici di accogliere tanti nuovi bambini, anche coloro che erano presenti nelle date passate, e di fornire tutte le informazioni ai genitori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.