Quantcast

Borsa del Turismo Fluviale e del Po, workshop virtuale con 15 tour operator stranieri

Torna dal 19 al 23 settembre la più importante Borsa di promozione del Turismo Fluviale e del Po che giunge quest’anno alla 11esima edizione e che si svolgerà in modalità completamente online.

Si tratta della più importante iniziativa nazionale di commercializzazione turistica del Grande fiume Po, promossa da Confesercenti Emilia Romagna, Unione dei Comuni della Bassa Reggiana, Camera di Commercio di Reggio Emilia, Apt Servizi Emilia Romagna, Destinazioni Turistiche Emilia e Romagna e con il patrocinio di Enit, Regione Emilia Romagna, Provincia di Reggio Emilia, Comune di Ferrara e di Piacenza e altri Comuni coinvolti nell’evento.

L’evento di maggior interesse per gli operatori è il workshop commerciale e internazionale che si terrà sabato 19 settembre, su appuntamenti prefissati, per la prima volta completamente online su una piattaforma apposita, che vedrà la partecipazione di quindicina di tour operator di Austria, Belgio, Francia, Germania, Italia, Olanda, Irlanda, Regno Unito, Scandinavia, Spagna, Svizzera e Russia, specializzati nella commercializzazione, tramite i propri cataloghi e portali turistici, di vacanze “slow” declinate sul tema del “cicloturismo”, “enogastronomia”, “natura”, tradizioni e cultura nei territori bagnati dal fiume Po, dal Piemonte all’Emilia Romagna, passando per la Lombardia e il Veneto.

I tour operator incontreranno gli operatori dell’offerta specializzati in turismo fluviale e provenienti dalle regioni attraversate dal Po che, dopo le enormi perdite economiche dovute alle conseguenze del lockdown, sono fortemente motivati a riproporre una forma di turismo che negli ultimi anni ha riscosso sempre più interesse. Altra novità dell’edizione 2020 è rappresentata dai “virtual educational tour”. Il 23 settembre, infatti, sempre su piattaforma dedicata, i Tour Operator e la stampa specializzata, parteciperanno, in collegamento da remoto, a una giornata destinata alla presentazione delle opportunità turistiche delle terre del Po. Storia, tradizione, cultura, enogastronomia, ambiente e sport saranno i contenuti di diversi video presentati in anteprima per l’occasione.

Soddisfazione per l’avvio della Borsa del presidente di Confesercenti Piacenza, Nicolò Maserati. “Siamo felici – dice – e ringraziamo quanti hanno reso possibile, anche se in forma diversa e originale rispetto al passato, l’organizzazione della Borsa del Po, soprattutto in questa situazione drammatica per il settore turistico. E’ un segnale di fiducia e di ottimismo per il settore, augurandoci che i turisti, anche stranieri, possano ritornare a visitare un patrimonio ineguagliabile che noi cercheremo di rappresentare nel migliore dei modi nella mattinata di mercoledì 23 settembre”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.