Borsa del Po, un tour virtuale per presentare le bellezze di Piacenza

Più informazioni su

Scoprire il patrimonio naturalistico, culturale ed enogastronomico delle terre bagnate dal grande fiume Po.

E’ questo l’obiettivo degli Eductour che si terranno mercoledì 23 settembre, alla presenza dei Tour Operator accreditati alla più importante Borsa di promozione del Turismo Fluviale e del Po che giunge quest’anno all’ 11a edizione in modalità completamente online. Buyer da Austria, Belgio, Francia, Germania, Italia, Olanda, Irlanda, Regno Unito, Scandinavia, Spagna, Svizzera e Russia, specializzati nella commercializzazione, tramite i propri cataloghi e portali turistici, di vacanze “slow” declinate sul tema del “cicloturismo”, “enogastronomia”, “natura”, tradizioni e cultura, parteciperanno, in collegamento da remoto, ad una giornata dedicata alla presentazione delle opportunità turistiche delle terre bagnate dal principale fiume italiano. Storia, tradizione, cultura, enogastronomia, ambiente e sport saranno i contenuti di diversi video presentati in anteprima per l’occasione.

L’Eductour che interessa il territorio piacentino – dal titolo “Piacenza, terra di tante sorprese” a cura di Iniziative Turistiche in collaborazione con Confesercenti Piacenza e con il sostegno della Destinazione Turistica Emilia – vedrà il collegamento dalla finestra sul Po di San Nazzaro con Elisabetta Virtuani, docente Università Cattolica e Presidente della Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini, e Giorgio Lambri, caporedattore del quotidiano Libertà e esperto in ambito eno-gastronomico.

Verranno presentati e commentati due video che presentano e raccontano le bellezze (città e borghi d’arte, vallate, castelli, monumenti) e le eccellenze eno-gastronomiche del nostro territorio bagnato dal Grande Fiume. Alla fine i tour operator saranno accompagnati in un show cooking virtuale che vedrà protagonisti i nostri salumi Dop, i vini ed i formaggi, la pasta ripiena, confetture e giardiniere gourmé. Per chiudere con un brindisi augurale di poter presto ospitare turisti veicolati dagli ospiti collegati.

La giornata dedicata agli eductour segue il workshop specializzato che si è tenuto sabato scorso, 19 settembre, e che ha visto svolgersi ben 133 incontri di business fra i tour operator accreditati e i seller collegati da diverse località italiane. La Borsa del turismo fluviale e del Po è promossa da Confesercenti Emilia Romagna, Unione dei Comuni della Bassa Reggiana, Camera di Commercio di Reggio Emilia, Apt, Servizi Emilia Romagna, Destinazioni Turistiche Emilia e Romagna e con il patrocinio di Enit, Regione Emilia Romagna, Provincia di Reggio Emilia, Comune di Ferrara e di Piacenza e altri Comuni coinvolti nell’evento.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.