Borse di studio, Gragnano premia i suoi studenti più meritevoli

Sabato 12 settembre nel Centro Culturale del Comune di Gragnano (Piacenza) sono state consegnate le Borse di studio intitolate a Carlo Squeri e Vittorio Dallagiovanna destinate agli studenti della terza media che hanno conseguito i migliori risultati nel corso degli studi.

Quest’anno sono stati tre gli alunni che si sono suddivisi l’importo messo a disposizione dai donanti, ricevendo ciascuno 333,33 euro. Si tratta di Marco Cattivelli, Margherita Cammi e Alexandru Cater, frequentanti le classi 3 G e 3 H, a cui la borsa di studio è stata consegnata dalle mani di Alessandra Dallagiovanna e Angela Squeri che hanno ricordato i loro cari e il loro desiderio di perpetuare nel tempo l’attenzione che essi hanno avuto modo di manifestare in vita nei confronti dei giovani impegnati nello studio e nel lavoro. I ragazzi hanno conseguito il premio per le seguenti motivazioni: “per aver dimostrato, anche a livello domestico, impegno e serietà nel corso del triennio, per aver sostenuto le prove d’esame riportando la valutazione finale 10 e per aver dimostrato di saper spendere le conoscenze acquisite nel triennio a favore della comunità scolastica”.

Il Sindaco Patrizia Calza, con l’Assessore alla Pubblica Istruzione Alessandra Tirelli, nel complimentarsi con i ragazzi per l’ottimo risultato raggiunto ha voluto ricordare che da loro, “proprio per le indiscutibili qualità”, la comunità si attende “attenzione e disponibilità”: il conseguimento della borsa di studio dovrà essere vissuto “non solo come motivo di orgoglio, ma anche come assunzione di responsabilità nei confronti di se stessi e di tutta la comunità educante”.

La docente Silvia Cruciani, referente della Scuola Media, a nome di tutti gli insegnanti ha espresso la commozione per questo momento di incontro che ha fatto seguito a un lungo periodo di lontananza determinato dall’emergenza sanitaria. Situazione che è stata approfondita da diversi studenti nell’elaborato di esame che è stato loro richiesto di presentare. Altri temi affrontati sono stati, ad esempio, la Shoah (Cattivelli), il libro (Cammi), la partecipazione personale ai giochi matematici alla Università Bocconi (Cater), l’esperienza Erasmus (Mozzarelli).

Nell’occasione gli amministratori hanno consegnato anche un buono, di 50 euro ciascuno, ai ragazzi che, avendo ottenuto una valutazione pari a 9, si sono comunque distinti per un eccellente risultato all’esame: Tommaso Casali, Mattia Cimmino, Elisa Molinari, Liliana Eretti, Pietro Mozzarelli, Asia Megna, Alessandro Morganti,  Vishaldip Singh.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.