Quantcast

Coltivava una “piantagione” di marijuana vicino al cimitero di Castellarquato, 46enne in manette

Ieri, 4 settembre, poco dopo mezzogiorno, i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Fiorenzuola d’Arda, insieme ai colleghi delle Stazioni di Castell’Arquato e Carpaneto Piacentino, hanno arrestato un 46enne per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari hanno sorpreso il 46enne, piacentino, disoccupato e con precedenti specifici, ad innaffiare una piantagione di marijuana in avanzato stato di infiorescenza, occultata tra la fitta vegetazione di uno scosceso appezzamento di terreno di sua proprietà in località Cristo di Castell’Arquato.

marijuana sequestrata

L’uomo è stato subito fermato e i militari con l’ausilio di personale dei Vigili del Fuoco, fatto intervenire per le difficoltà a raggiungere la piantagione, hanno recuperato 41 piante alte circa 3 metri di marijuana. In casa, invece, i Carabinieri di Fiorenzuola hanno rinvenuto ulteriori 11 piante di marijuana e in un sacchetto di plastica 900 grammi della stessa sostanza stupefacente. L’attività di indagine è partita grazie alle segnalazioni di alcuni cittadini, che avevano notato il via vai in una zona di difficile accesso.

Le piante, tutto lo stupefacente e il materiale rinvenuto sono stati subito sequestrati, l’uomo è stato portato in caserma e al termine delle formalità di rito, trattenuto presso la camera di sicurezza a Fiorenzuola d’Arda.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.