“Commissione garanzia e controllo, ripartano i lavori: necessario il contributo di tutti”

Intervento di Samuele Raggi, consigliere comunale “La Piacenza del Futuro”

Dopo oltre un anno di stop forzato, venerdì prossimo, è stata fissata la convocazione della Commissione di Garanzia e Controllo, con l’obiettivo di eleggere il Presidente, in quota minoranza, ed i vice, e quindi ripartire con i lavori.

Trattasi di una commissione speciale, con l’obiettivo di svolgere indagini, studi e inchieste su materie di competenza comunale o che comunque interessino il comune e le istituzioni, aziende speciali e concessionarie di pubblici servizi. Svolge quindi un’attività importantissima, con specifiche funzioni di controllo per garantire una maggiore trasparenza dell’attività dell’Amministrazione comunale, rendendo più estesi e pratici i poteri ispettivi dei consiglieri. La stessa, come da regolamento, deve essere presieduta da un Consigliere appartenente all’opposizione consiliare, al fine di rendere la gestione della stessa maggiormente trasparente e il più possibile “terza”, rispetto al ruolo dell’amministrazione, per superare il possibile principio del conflitto di interessi, rendendo il carattere ispettivo più marcato.

Occorre ricordare, anche se note, le vicende che hanno coinvolto la costituzione e l’interruzione delle commissione, da prima la mancata partecipazione, ad eccezione del Movimento 5 Stelle, di tutta l’opposizione consiliare, causa il mancato coinvolgimento della stessa nella pianificazione dei lavori e nella scelta del Presidente e da seconda le dimissioni del Presidente Andrea Pugni, causa il venir meno di un rapporto fiduciario fondamentale con la maggioranza. Ora ci troviamo nella situazione in cui, senza lo sforzo di tutti, i lavori della commissione non ripartiranno. Sono quindi a chiedere pubblicamente da primo a tutte le forze di minoranza di dare la propria disponibilità a “ricucire lo strappo” e a partecipare ai lavori e da secondo alla maggioranza di non interferire nella scelta del Presidente e, nel rispetto dei regolamenti, di garantire alla minoranza la gestione “autonoma” della commissione.

Ripartano i lavori di un’importantissima commissione, per il bene dei Piacentini. Fondamentale il contributo di tutti i consiglieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.