Quantcast

Covid, casi in crescita. Oltre 50% riguarda gli under 40. In isolamento 744 piacentini, 179 nelle scuole

Covid, casi in crescita anche a Piacenza che segue il trend regionale e nazionale.

Una crescita che non mostra i dati esponenziali dello scorso marzo, sottolinea il direttore generale Luca Baldino, ma che c’è. In crescita anche l’attività delle unità di continuità assistenziale, le famose Usca: ora i loro interventi sono 145 alla settimana. Oltre il 50% dei casi riguarda gli under 40, dagli zero ai 17 e dai 18 ai 40 anni, un dato in controtendenza rispetto alle fasi più ‘calde’ della pandemia. Al momento sono in isolamento 744 piacentini, di questi 179 sono studenti (135), docenti o personale scolastico (44).

Nessun ricoverato in terapia intensiva, dice sempre il direttore Baldino, nel consueto report settimanale insieme al direttore sanitario Guido Pedrazzini, ma sono 19 i pazienti ricoverati positivi al covid, di cui 14 sono virologicamente attivi. Venendo al focus sulle scuole, dove i casi positivi finora sono stati rintracciati grazie al contact tracing (familiari o amici già esposti al virus, il direttore del dipartimento di sanità pubblica dell’Ausl di Piacenza, Marco Delledonne, invita chi viene sottoposto a indagine sanitaria e epidemiologica “a dirci la verità”, e a rispondere in maniera più precisa e dettagliata possibile agli operatori. “Quando facciamo la valutazione – ha detto – si tengono in considerazione non solo le sei ore che i ragazzi trascorrono a scuola, ma anche le restanti 18”.

Lo stesso vale per i genitori, che spesso aspettano in gruppo l’uscita da scuola dei propri figli. “Il rischio non è limitato al solo tempo passato in aula – viene sottolineato – ma anche ai comportamenti tenuti al di fuori da scuola”.

VIDEO – L’INTERVISTA A LUCA BALDINO

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.