Covid fase 2, Ausl continua il potenziamento del personale

L’Azienda Usl di Piacenza prosegue il proprio sforzo di potenziamento del personale sanitario per affrontare la nuova fase della pandemia da SARS-­CoV-2. La ricerca riguarda diverse figure professionali.

Per il reperimento di infermieri, è in corso una selezione. I candidati (171) affronteranno le prove orali in tre sessioni, che si concluderanno l’11 settembre. Per la figura di assistente sanitario, si sta svolgendo un concorso pubblico. La prossima settimana sono in calendario le prove orali, che vedranno convocati 82 candidati. In corso c’è anche un bando, che vede come capofila l’Ausl di Reggio Emilia, per tecnici sanitari di laboratorio biomedico. I convocati sono 849. La prova scritta e pratica è prevista per il 14 settembre a Reggio Emilia. Sono invece 46 le candidature ricevute da parte di medici per attività di sorveglianza sanitaria. Il bando d’urgenza per il conferimento di incarichi libero professionali o occasionali è scaduto nei giorni scorsi. Gli uffici stanno quindi provvedendo a contattare i professionisti interessati per la stipula dei primi contratti.

Infine, sono state 5 le adesioni giunte all’Azienda per il conferimento di incarichi di collaborazione volontaria a supporto della logistica presso i punti di controllo (check point). Anche in questo caso l’Area risorse umane prenderà contatto a breve con gli interessati per formalizzare la disponibilità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.