Riapre il Garilli: 700 spettatori per Piacenza-Grosseto. Biglietti solo ai vecchi abbonati

Dopo l’amichevole contro la Sampdoria, lo stadio Garilli riapre al pubblico per la prima giornata di campionato tra Piacenza e Grosseto (domenica, ore 15).

A stabilirlo una ordinanza del Presidente della Regione Stefano Bonaccini, che, accogliendo la richiesta presentata dagli organizzatori, consente l’accesso al pubblico in presenza, fino a mille spettatori, nel pieno rispetto delle “Linee guida regionali per la partecipazione del pubblico agli eventi sportivi”: dal distanziamento all’uso obbligatorio della mascherina, dagli accessi controllati alla sanificazione e ai controlli fuori dalla struttura. Oltre al Garilli, tribune aperte anche al ‘Dino Menuzzi’ di Cesena per Spezia-Sassuolo, al ‘Sandro Cabassi’ di Carpi per Carpi-Sambenedettese e al al ‘Benelli’ di Ravenna per Ravenna FC-Sudtirol.

La società biancorossa ha ottenuto le autorizzazioni per la disputa a porte aperte con accesso contingentato ad un numero di 697 spettatori. I settori aperti al pubblico saranno quelli di “Tribuna”, “Distinti” e “Rettilineo”. La vendita sarà riservata solo agli abbonati della stagione 2019/20 (mostrando la propria tessera o inserendo online il numero di abbonamento), da sabato 26 settembre alle ore 11 fino a domenica 27 settembre alle ore 14.
 I biglietti potranno essere acquistati online sul sito www.vivaticket.it e presso i seguenti punti vendita: Tabaccheria Carmagnola, Piazza Cavalli n.30, Piacenza (aperto solo il sabato); Gold Bet, via Alessandria n.33, Piacenza.

Il giorno della partita, in ottemperanza a quanto previsto dalle normative vigenti, sarà necessario rispettare il distanziamento sociale ed essere muniti dei dispositivi di protezione individuale (indossare la mascherina per tutta la permanenza all’interno dell’impianto sportivo). Gli steward rileveranno la temperatura corporea tramite termoscanner e ritireranno l’autocertificazione, compilabile direttamente sul biglietto emesso nell’apposita sezione prevista.

Non sarà consentito in ogni modo l’accesso allo stadio qualora sia rilevata una temperatura corporea pari o superiore a 37,5 °C; non saranno attivi i bar all’interno dell’impianto sportivo e non sarà consentito introdurre cibi e bevande; non sarà consentito introdurre all’interno dell’impianto sportivo striscioni, bandiere ed altro materiale; al termine dell’evento sportivo, nella fase di deflusso, sarà necessario rispettare le indicazioni degli steward e del personale di servizio.

I prezzi (unici) dei tagliandi di accesso:

Settore Distinti: 5 euro (esclusi diritti ed oneri di prevendita)

Settore Tribuna laterale: 10 euro (esclusi diritti ed oneri di prevendita)

Settore Tribuna semicentrale: 18 euro (esclusi diritti ed oneri di prevendita)

Settore Tribuna centrale: 30 euro (esclusi diritti ed oneri di prevendita)

Prezzo ridotto 2 euro in ognuno dei settori sopra elencati per gli under 14 (esclusi diritti ed oneri di prevendita)

L’ORDINANZA REGIONALE – La Regione, dopo una approfondita istruttoria curata dall’assessorato alle Politiche per la salute – Direzione generale Cura della Persona, Salute e Welfare – ha valutato che le società di calcio che ospitano le partite abbiano presentato un piano “nel quale sono rispettate le indicazioni previste dalle normative, prestando attenzione ai protocolli e garantendone l’applicazione rigorosa in vista dei due appuntamenti”. Potranno quindi partecipare in presenza 1.000 persone a condizione che sia garantita dai gestori la vigilanza necessaria a evitare assembramenti durante l’ingresso, il deflusso e la permanenza del pubblico nel posto assegnato e in relazione all’utilizzo dei servizi igienici, nonché al rispetto del distanziamento interpersonale.

In particolare, sarà vietato assistere alle partite da postazioni in piedi, introdurre all’interno dello stadio striscioni, bandiere o altro materiale e vietata anche qualsiasi forma di contatto fra giocatori e spettatori alla fine della manifestazione. Inoltre, dovranno essere pianificati un numero congruo di varchi per l’accesso al pubblico in modo da evitare assembramenti nel momento del controllo temperatura e biglietti così come dovrà essere previsto uno scaglionamento a gruppi degli spettatori nella fase di deflusso al termine degli incontri tramite un programma definito, diffuso dallo speaker e coordinato dal personale di vigilanza accuratamente formato e dovrà essere garantita la presenza di un servizio di steward con il compito di assistere il pubblico e controllare il rispetto delle misure comportamentali.

La vendita di biglietti sarà esclusivamente on-line e/o in prevendita per evitare code e assembramenti alle biglietterie che dovranno essere chiuse al momento dell’evento. Gli organizzatori conserveranno per almeno 14 giorni copia degli elenchi nominativi di coloro che hanno acquistato i biglietti, rendendoli disponibili su richiesta alle strutture sanitarie in caso di necessità di svolgere attività di contact-tracing. /ER

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Filo_PC

    Norme anti covid:800 spettatori al Beltrametti, 700 al Garilli. Ho detto tutto