“Estate a Piacenza: eventi culturali e di intrattenimento alla portata di tutti”

Intervento di Francesco Rabboni, consigliere comunale Fi Piacenza

Il periodo particolare, in cui l’attenzione alla diffusione del Covid-19 deve essere ancora massima, ha portato molti, me compreso, a restare in Città. Ho potuto così approfittare, vedendo che in molti hanno fatto altrettanto, di numerose iniziative ed eventi che hanno animato l’estate piacentina. Per chi, come me, convive con disabilità motorie non sempre è però semplice poter partecipare a tutti gli eventi: in molti casi è difficile potersi organizzare senza l’aiuto di qualcuno. Devo dire, ed è questo il motivo che mi porta ad intervenire, che, pur consapevole di quanto ancora resti da fare sul tema, per partecipare agli eventi di quest’estate di tali difficoltà non ne ho avute.

Tra quanto direttamente organizzato dall’Amministrazione e quanto dalla stessa promosso o supportato in diverso modo, ho partecipato ad alcuni degli spettacoli musicali e di prosa nel cortile della mole farnesiana, ho seguito proiezioni che hanno fatto vivere l’Arena Daturi, ho rivissuto in orario serale i nostri bellissimi Giardini Margherita valorizzati da concerti di gran livello ed ho preso parte ad alcune serate organizzate tutti i venerdì ai Musei di Palazzo Farnese. In molte di queste occasioni ho incontrato, presente e vicino come è giusto che un buon amministratore sia, l’Assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi.

Ho visto una Citta che cerca di guardare avanti con fiducia, ma la cosa più importante per me è stata il poter accedere in autonomia a tutti questi eventi: non è cosa secondaria né scontata. Ai marciapiedi ripristinati, alle rampe sostituite ed alla possibilità di contare su idonei ascensori, sono contento che da venerdì, quando Alvise Casellati dirigerà l’Orchestra Farnesiana a Palazzo Farnese, si aggiungeranno i nuovi servizi igienici finalmente privi di barriere architettoniche e, nei giorni successivi, una nuova pedana idraulica per raggiungere autonomamente, anche per chi fino ad ogni non poteva avvantaggiarsi del montascale, tutti i piani dei Musei e dell’assessorato.

Nel complimentarmi con chi ha organizzato tali eventi, voglio fare altrettanto anche con l’assessorato alla cultura che oltre aver promosso questi ultimi interventi ai Musei, ha anche realizzato nuove mappe turistiche, a disposizione di turisti e piacentini, evidenziando particolari itinerari per scoprire le bellezze di Piacenza adeguati per chi ha ridotte capacità motorie. È un segnale di civiltà, oltre che di sensibilità, pertanto sono contento di sapere che viene in qualche modo garantita a tutti la possibilità di partecipare sempre meglio a tutti gli aspetti, anche quelli culturali, della vita cittadina.

Francesco Rabboni
Consigliere Comunale di Piacenza

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.