Quantcast

“La Regione dica come intende distribuire le risorse stanziate con il Decreto Agosto”

La Regione dica come intende potenziare la sanità regionale grazie alle risorse previste per l’Emilia-Romagna dal Decreto Agosto.

A chiedere chiarezza sulle misure anti Coronavirus è il consigliere piacentino Giancarlo Tagliaferri (Fdi), che ricorda come “l’obiettivo principale delle misure è volto a dotare le strutture sanitarie pubbliche di una maggiore disponibilità di capitale umano, in termini di personale sanitario, per poter far fronte alla riduzione delle liste di attesa, il cui allungamento è stato ulteriormente generato dall’epidemia e dalle misure sul distanziamento sociale”.

Da qui l’atto ispettivo per sapere dall’esecutivo regionale “come si intendono distribuire le risorse stanziate con il Decreto Agosto nell’ambito delle diverse opzioni che vengo date e sulla base di quali criteri le risorse verranno destinate alle strutture pubbliche di riferimento; quale contributo si prevede che possa determinare alla riduzione delle liste di attesa lo stanziamento previsto e a quanto ammonta in termini economici lo smaltimento delle liste di attesa cumulato al 31 agosto 2020 e se è intendimento della Giunta regionale utilizzare queste risorse per il potenziamento della medicina territoriale impegnando i medici delle USCA, ancorché non specializzati per effettuare visite ambulatoriale e relativa refertazione come previsto dal Decreto in questione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.