Quantcast

“La Regione garantisca la continuità terapeutica per i malati cronici”

La Regione garantisca la continuità terapeutica per quei malati cronici – come ad esempio i diabetici o i malati affetti da malattie respiratorie – i cui farmaci non possono essere prescritti né dai medici di base, né dagli specialisti del territorio.

A chiederlo, in un’interrogazione, è il consigliere regionale piacentino Giancarlo Tagliaferri (Fdi) che ricorda come questi problemi derivino dalla mancata approvazione (ma solo dalla proroga di quelli esistenti) dei Piani Terapeutici. “Già a luglio era stata rinnovata la richiesta che entrambe le categorie di medici avessero tale facoltà prescrittiva, non solo in relazione alle criticità della situazione attuale dovuta alla pandemia da Coronavirus, ma anche – spiega Tagliaferri – per ripensare la presa in carico dei pazienti cronici. In tal senso il rinnovo ulteriore dei piani terapeutici dovrebbe essere considerato come l’ultima ratio, mentre sarebbe di gran lunga preferibile decidersi ad affrontare in modo strutturale una situazione problematica da tempo e a maggior ragione ora che i medici si trovano a smaltire il pesante arretrato di visite e screening accumulato in questi mesi di blocco delle attività ordinarie”.

Da qui l’atto ispettivo per sapere dall’esecutivo regionale “se, da oggi, secondo giorno successivo alla scadenza del rinnovo dei piani, intenda garantire la continuità terapeutica per i pazienti, del resto si è visto come per altre categorie di farmaci sia stato possibile ottenere che la prescrizione di tali farmaci possa avvenire anche da parte del medico di medicina generale e se la stessa logica non possa essere applicata ad altre categorie di farmaci ben noti come quelli per il diabete e per le malattie respiratorie. Il tempo dell’emergenza, purtroppo non ancora concluso, rappresenta uno stimolo per trasformazioni strutturali del nostro Servizio Sanitario, rafforzando la medicina del territorio e mettendo realmente al centro i bisogni di salute del paziente e qualità della sua vita”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.