Quantcast

Malore in casa, la soccorritrice più vicina arriva grazie all’App di Progetto Vita

Ancora una volta la rete di Progetto Vita si è dimostrata decisiva per consentire in tempi rapidi i soccorsi a persone colpite da arresto cardiaco.

L’ultimo caso in ordine di tempo è avvenuto nel pomeriggio di sabato a San Lorenzo di Castellarquato (Piacenza), dove una  signora ha allertato i soccorsi dopo aver trovato in casa il marito riverso sul pavimento e incosciente. L’uomo, un 66enne, aveva accusato un malore improvviso. L’operatore della centrale 118 le ha spiegato cosa fare passo per passo in attesa dell’arrivo dei soccorsi, ed è stato subito attivato il “codice blu” che ha fatto scattare l’avviso per tutte le persone che hanno installato l’App di Progetto Vita.

La notifica è arrivata a una volontaria 20enne di una Pubblica Assistenza nella zona di Castellarquato: la giovane, che si trovava nelle vicinanze dell’abitazione, è giunta per prima portando il primo intervento salvavita con le manovre di rianimazione cardiaca. Poco dopo sono arrivati anche i sanitari con l’auto infermieristica del 118 da Roveleto di Cadeo, l’ambulanza della Croce Rossa di Roveleto e anche l’elisoccorso da Parma, nel frattempo attivato. Il personale medico ha proseguito le manovre salvavita con il defibrillatore e gli altri supporti medici, riuscendo a stabilizzare il paziente: benchè in condizioni gravi, il 66enne è stato così caricato sull’eliambulanza in codice rosso e trasportato al reparto di cardiochirurgia di Parma.

La app di Progetto Vita, disponibile per Ios e Android, permette a tutti di partecipare in modo attivo alla rete di mutuo soccorso per i casi di emergenza cardiologica: i volontari di Progetto Vita vicini al luogo dell’emergenza ricevono la richiesta tramite la app e possono accorrere in aiuto. La app non si rivolge solo ai soccorritori, ma a tutte le persone, perchè chiunque la può usare per chiamare il 118 attivando anche la rete di soccorso sociale. “Invitiamo tutti a scaricarla” – l’appello della presidente di Progetto Vita Daniela Aschieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.